Google+

Nei sotterranei di Rieti le sculture in pietra e terracotta di Immacolata Datti

settembre 21, 2012 Mariapia Bruno

Sembra di entrare nel set di un film gotico dove, protette dalle spesse mura dei sotterranei, scultura in pietra e in terracotta si presentano ai nostri occhi assumendo delle forme dai contorni ora addolciti e arrotondati, ora squadrati e geometrici. Sono le opere di Immacolata Datti, artista romana che da sempre ama trarre ispirazione per le sue creazioni da fascinose leggende, dalle storie sulle costellazioni e dai miti sulla creazione del mondo. Amante della terracotta, che lavora dal 1971, la scultrice ne esalta la dimensione remota, arcaica, segreta e sacrale, che trasferisce anche negli altri materiali. Ecco che il suo piccolo universo si svela negli spazi sottoterra del Palazzo Vecchiarelli di Rieti, che da domani ospita la retrospettiva dal titolo All’inizio fu un suono… Immacolata Datti a Palazzo Vecchiarelli. 1980 – 2007.

Sono ventitré i lavori esposti tra i vicoli, gli architravi, le volte e le antiche mura della Rieti Sotterranea, elementi la cui nascita si ispira alle costellazioni – Costellazione del Toro, Costellazione dell’Acquario, Il Viaggio – o al passaggio verso altri mondi – come Le porte, grandi sculture in terracotta che “si aprono sul nulla” . Il titolo, scelto dall’artista, sottolinea il rapporto fondamentale tra suono e materia, che viene sancito soprattutto nelle sue sculture sonore che a contatto con il vento producono una speciale vibrazione che muta a seconda dei materiali usati, l’argilla, il legno, le pietre e i metalli.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. Giuseppe scrive:

    ci sono andato sabato ed ho avuto la fortuna e l’onore di avere la scultrice in persona come guida che ha illustrato le sue opere.
    Ambientazione molto suggestiva, opere profonde, scultrice persona preziosa.
    Giuseppe

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana