Google+

Libri come alberi su cui arrampicarsi per vedere meglio Gesù

novembre 19, 2012 Valeria De Domenico

Il Gruppo Il Sicomoro, fondato da Silvia Vecchini, scrittrice, e Antonio Vincenti (Sualzo), illustratore, è una piccola realtà editoriale che negli anni si è occupata di sussidi per l’insegnamento della religione, collane di cartonati, libri di preghiere e libri d’arte per bambini. Per Silvia e Antonio, autori anche per le più importanti case editrici italiane, produrre libri per bambini è l’unico modo per mantenere desta la domanda di pienezza che accende i cuori.

A forza di cercare bei libri, capita di imbattersi in belle persone. Dopo aver letto il romanzo Myriam, conosco Silvia Vecchini, l’autrice. Ci incontriamo in una libreria al centro di Milano. È lì col marito, Sualzo, per tenere un laboratorio artistico dedicato ai bambini. Arrivano da San Feliciano, sulle rive del lago Trasimeno dove vivono insieme ai tre figli e dove lavorano.

Mi racconta degli inizi, una dozzina di anni fa, quando appena laureata fa la catechista e insieme al futuro marito, inizia a realizzare un giornalino per catechisti, ottenendo la fiducia del vescovo e facendosi notare da Piemme che chiede loro di sviluppare dei sussidi per l’insegnamento dell’ora di religione nelle scuole.

Nasce da qui il Gruppo Sicomoro. «Abbiamo iniziato rispondendo a un bisogno concreto che facendo catechismo, scoprivamo di avere. Il titolo di quel primo giornalino era Il Sicomoro di Gerico. L’idea era di invitare i bambini che ci erano stati affidati ad arrampicarsi sul sicomoro, come aveva fatto Zaccheo, che basso come sono i bambini non riusciva a vedere Gesù. Vorremmo che ognuno dei nostri libri fosse per i bambini “un albero verde e ospitale”, sul quale i piccoli si possano arrampicare per vedere meglio Gesù».

Guidati anche da monsignor Rocchetta in quella prima fase, Silvia e Antonio puntano sulla fascia di età compresa tra i 3 e i 6 anni, in cui il bambino viene considerato un’appendice della coppia genitoriale e non è destinatario di nessun gesto educativo esplicito da parte della Chiesa stessa. L’educazione cristiana in questi anni è affidata interamente alla famiglia, che però ha bisogno di supporto e di strumenti. Nascono importanti collaborazioni con Il Pozzo di Giacobbe e San Paolo Edizioni. Escono numerosi titoli e la serie di cartonati tattili per raccontare le parabole ai piccolissimi.

«In passato era normale trasmettere la tradizione narrativa oralmente: da cappuccetto rosso alla pecorella smarrita. Ma negli ultimi decenni, la riduzione in formati editoriali destinati ai piccolissimi ha salvato le fiabe e dimenticato le storie del Vangelo e questo vuoto andava colmato».

Poi arrivano i libri d’arte della collana I pittori raccontano, per insegnare a leggere con metodo i quadri che raccontano di Gesù, come d’altronde facevano i primi destinatari che conoscevano bene i simboli iconografici. Uno dietro l’altro, una serie di libri-albero, dai rami comodi e solidi, fino ai due best sellers: Rabbunì e Myriam (ed. San Paolo), tradotti in polacco, spagnolo e francese e al recente Fiato sospeso (ed. Tunué), un graphic novel inconsueto, lieve e profondo.

«A casa nostra, lì dove lavoriamo, abbiamo appeso una citazione dal libro dei Proverbi: “All’uomo appartengono i progetti della mente ma dal Signore viene la risposta. Affida al Signore le tue attività e i tuoi progetti riusciranno”. L’intenzione che ci ha spinti a iniziare e che a tutt’oggi ci muove è quella di alimentare le nostre domande. Il nostro lavoro di divulgare in modo creativo, come sappiamo, la Parola di Dio è un’occasione per noi di rimanere dinanzi a quella Parola, con una domanda viva. Non ci interessa fare delle riduzioni per i ragazzi, come qualcun ha detto, specialmente con i romanzi Rabbunì e Myriam, tanto meno accontentare gli adolescenti, traducendo in un linguaggio a loro più familiare i racconti biblici. Nella storia di Maria, del suo “sì”, è possibile riscoprire lo spazio e la forza che ha in noi la libertà che ci è stata data. Ogni progetto è un passo in questa direzione, un tentativo nuovo, lungo il percorso che coinvolge tutta la nostra famiglia».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

È un dato di fatto: la mobilità a pedalata assistita è in costante crescita. A confermarlo sono i numeri: nel 2016 in Italia sono state acquistate 124.400 e-bike, prentemente mountain bike, con un incremento del 120% rispetto allo scorso anno. In sella alla bici elettrica il divertimento raddoppia, potendo contare sull’aiuto che il motore è […]

L'articolo EICMA 2017, le e-bike scendono in pista proviene da RED Live.

COSA: FLOW, la festa dello sport a Finale dura 10 giorni  DOVE E QUANDO: Finale Ligure, Savona, 22 settembre-1° ottobre Dal climbing alla mountain bike passando per il trail running, la speleologia e la barca a vela: si presenta gustoso il programma dell’8ª edizione del festival FLOW – Finale Ligure Outdoor Week. Dal 22 settembre al […]

L'articolo RED Weekend 22-24 settembre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Non è una vettura qualsiasi. La nuova XC40, per Volvo, è la chiave della svolta. Il modello sulle cui spalle poggia la responsabilità di far compiere alla Casa svedese un vero e proprio balzo generazionale, aprendole le porte del segmento delle SUV compatte. Una vettura fondamentale nel processo di rilancio messo in atto dalla cinese […]

L'articolo Vista e toccata: Volvo XC40 proviene da RED Live.

Tutto è cominciato con il Mokka X, SUV compatto di grande successo con oltre 600.000 unità vendute; poi è stata la volta di Crossland X, crossover urbano più spazioso e versatile, che ha preparato il terreno alla novità Grandland X, SUV compatto da 4,48 metri che punta su linee muscolose e decise (condivide la piattaforma […]

L'articolo Nuovo Opel Grandland X proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana