Google+

La legge contro l’omofobia è omofoba: il ragionamento dell’Espresso è da Nobel

luglio 23, 2013 Redazione

Non è scontato che sia tutto oro ciò che luccica nella proposta di legge che sta per essere discussa e che approderà, salvo rinvii, in aula a Montecitorio il prossimo 26 luglio. Una prima trappola, che potrebbe trasformarsi in un boomerang, è stata preparata su un piatto d’argento (secondo alcuni inconsciamente, secondo altri su indicazione furba del Vaticano) dal Pdl. Si tratta di questo: anziché modificare la legge Reale-Mancino punto per punto, il centrodestra ha indicato la strada di promulgare una norma a sé, che di fatto estenda la legge in vigore anche ai casi di omofobia e transfobia. Ecco però che, nell’impianto complessivo della legge in vigore, sono previsti alcuni reati di opinione (come la propaganda contro il genocidio nazista degli ebrei) che, se non saranno chiaramente esclusi dalla fattispecie omofobica, rischiano di introdurre reati che la Costituzione difficilmente può considerare compatibili con l’uguaglianza fra i cittadini. Mi spiego: una cosa è affermare che non vi fu lo sterminio degli ebrei, altra classificare prese di posizione omofobiche, per quanto gravi, a reati di propaganda nazista. Elemento questo che assume un rilievo ancora più pesante se si pensa che la battaglia stessa che le associazioni omosessuali combattono, giustamente, da anni è quella per affermare che l’orientamento sessuale è una condizione naturale dell’essere umano e trasversale alla società, e che quindi nulla ha a che vedere con l’etnia o la trasmissione genetica di qualsivoglia caratteristica personale. Sarebbe quindi inspiegabile che, proprio una norma a tutela dei gay, affermasse, sebbene in modo non diretto, il contrario.
Tommaso Cerno, “Omofobia, legge con trappola”, espresso.repubblica.it, 22 luglio 2013

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

4 Commenti

  1. Remo scrive:

    Primo, la legge Mancino ci non vieta il negazionismo sull’olocausto, vi state confondendo con una legge tedesca; secondo, se mai è stato finora condannato per reati d’opinione fondanti sul razzismo o altro previsto dalla legge mancino, non vedo come tale eventualità possa avverarso ora con l’estenzione per omofobia o transofobia, a meno che voi non consideriate l’istigazione alla strega di una semplice opinione

    • ugobagna scrive:

      Voi vi state confondendo chi? E’ l’estratto di un articolo di la Repubblica…

    • Giulio Dante Guerra scrive:

      Che è “l’istigazione alla strega”? Forse un modo “creativo” di dire “la caccia alla streghe”? A proposito della quale: perché nessuno menziona più l’interpretazione “tossicologica” della stregoneria? Se si leggono con attenzione le composizioni – in massima parte comprendenti piante e funghi allucinogeni – degli unguenti delle streghe, ci si accorge che questi antichi “sabba stregoneschi” somigliavano molto a moderni “narcotic parties”…
      Ma, già, dimenticavo che, in maggioranza, la gente come Remo vuole anche la libera circolazione della droga.

      • Mappo scrive:

        Penso che “l’istigazione alla strega” sia solo un errore di battitura per ” l’istigazione alla stregua di una semplice opinione”

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se fosse una compagna di scuola, la Peugeot 308 sarebbe la classica ragazza seduta nei banchi della seconda fila; precisa, puntuale, concreta e in grado di ottenere ottimi risultati. Però poco appariscente. La tipica studentessa che pochi notano e che i professori danno per scontato sia in grado di ben figurare in ogni frangente. Ora, […]

L'articolo Prova nuova Peugeot 308 proviene da RED Live.

Il suo logo a forma di ruota spicca su caschi, capispalla, piumini, borsoni, zaini, bracciali in argento e foulard in seta, e non a caso. La collezione di abbigliamento e accessori uomo/donna Milano 1914 trae difatti la sua identità da EICMA, il Salone internazionale delle moto, la cui prima edizione è datata 1914, appunto. E […]

L'articolo Milano 1914, nuova collezione e corner al Boscolo proviene da RED Live.

La scelta di un’automobile è una decisione che dipende dall’utilizzo che se ne vuole fare. Chi ha bisogno di un mezzo da guidare esclusivamente in città, sarà orientato verso un’auto più compatta e maneggevole; se la vettura accompagnerà spesso la famiglia in gite fuori porta, ruote grandi e ammortizzatori rinforzati saranno determinanti; se il conducente […]

L'articolo Il cambio: tipologie e caratteristiche (automatico/semiautomatico/manuale) proviene da RED Live.

In sella a una delle moto più speciali mai prodotte da BMW. La HP4 Race porta all’estremo il concetto di moto sportiva. Leggerissima potentissima, va fortissimo ma non è un mostro impossibile da domare, anzi… 80.000 euro sono tanti? Forse, ma dopo averla guidata potresti cambiare idea.

L'articolo Prova BMW HP4 Race proviene da RED Live.

Con il nuovo Kymco AK 550, la Casa di Taiwan punta dritta al cuore del mercato dei Top Scooter bicilindrici. Il prezzo è interessantissimo (9.190 euro in offerta lancio) ma i contenuti tecnologici sono tutt’altro che di serie B. Anzi!

L'articolo Prova Kymco AK 550 proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana