Google+

«Papa Francesco è rimasto scioccato» dalla legge che legalizza le adozioni gay a Malta

dicembre 30, 2013 Redazione

Intervistato dal Times of Malta, il vescovo Charles Scicluna ha dichiarato di aver informato della legge il Papa, che «mi ha incoraggiato a parlare pubblicamente»

«Il Papa è rimasto scioccato quando gli ho parlato del disegno di legge sulle adozioni per le coppie gay». Così ha dichiarato monsignor Charles Scicluna, vescovo di Malta, dove il Parlamento vuole approvare una legge che consentirebbe alle coppie gay di adottare bambini.

«MI HA DETTO DI PARLARNE». Intervistato dal Times of Malta, ha affermato: «Ho incontrato papa Francesco il 12 dicembre. Abbiamo parlato di tante cose e quando ho sollevato questo tema che mi preoccupava come vescovo, lui mi ha incoraggiato a parlare pubblicamente». Così ha fatto il vescovo, che ha condannato l’adozione per coppie gay durante l’omelia della Messa di Natale.

PERSONA DELL’ANNO. Papa Francesco è stato dichiarato “persona dell’anno”, oltre che dall’autorevole settimanale Time, anche da The Advocate, rivista di riferimento del mondo omosessuale, soprattutto per questa frase: «Se una persona è gay e cerca il Signore e ha buona volontà, chi sono io per giudicarla?».
Per il vescovo di San Francisco Salvatore Cordileone, questa frase non deve essere letta in modo strumentale: «Papa Francesco ci ha vigorosamente ricordato che dobbiamo mostrare amore e rispetto verso tutte le persone e dobbiamo cercare il loro bene più grande». Ma è «una disgrazia il fatto che alcuni legislatori manipolino le parole di papa Francesco per far passare l’idea che egli sostenga la ridefinizione del matrimonio».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

80 Commenti

  1. Le nozze gay rappresenta la rovina di ogni società cosidetta civile, e le adozioni ancora di più, andremo a finire come Sodoma e Gomorra.

    • viviana scrive:

      e dicono poi che noi odiamo gli omosessuali e che tutti sono con loro intendo le lgbt mi fanno ridere ed arrabbiare allo stesso tempo … io ho un amico omosessuale che è un fervente cristiano protestante che sono anche più intransigenti su molte cose e di certo non appoggia questo schifo che sta succedendo nonostante sia fidanzato da anni e lo so perchè il fidanzato è un mio collega è felice così non vuole andare oltre come vogliono fare le lobbi nessuno in ambito cristiano lo ha mai giudicato poichè tutti abbiamo i nostri peccati pure noi che facciamo sesso prematrimoniale e mi ritengo una perfetta cristiana cattolica ma dico che nessuno di noi è perfetto … se tutti vivessimo così nei nostri pregi e difetti rispettandoci e senza andare oltre saremmo una società molto felice ma con questi matrimoni e queste adozioni andiamo incontro a sodoma e gomorra veramente e gli utlimi eventi in fatto di catastrofi lo confermano , qui non si sta parlando di amare tutti i fratelli allo stesso modo e di rispettarsi ed aiutarsi a vicenda qui si parla di andare contro natura forzarla , nessuno impedisce a due persone di stare insieme e anche di essere credenti come tutti i cristiani e nessuno impedisce di amaris incondizionatamente come fratelli ma qui andiamo oltre e pensare che persone come il mio amico vengono perseguitate dai lobbisti

      • luca scrive:

        va bè viviana, o giovanna che tu sia.
        un amico non è certo un campione statistico un, due non è che uno vuole il matrimonio gay per fare dispetto a te o per ostentare la sua omosessualità, anche perché ti assicuro che se volessi ostentare ci riuscirei benissimo anche su base quotidiana invece che una tantum come con un matrimonio… uno chiede il matrimonio per motivi tecnici ai quali voi siete semplicemente sordi… io ti dico che ho bisogno di alcune cose mentre tu rispondi che non è vero perché hai un amico che bla bla…
        se ti dico che ho dei bisogni non potresti metterti semplicemente a tavoloni con me e vedere cosa si può fare? tu dici semplicemente no su tutto e così semplicemente alla fine perderai tutto perché gli stati si rendono semplicemente conto che gente come te non è ragionevole!

        • viviana scrive:

          lobbista luca non ho crisi di identità ergo il mio nome lo conosco benissimo … non sono la tua amica omofoba giovanna tu hai già perso tutto luca pure la stima di te stesso che ti permetti di dire agli altri che perderanno tutto ,hai perso i tuoi valori, la tua integrità di essere umano e la tua anima hai perso il rispetto di te stesso ripeto ecco perchè aggredisci gli altri che tentano di farti ragionare ma sei troppo egoista e non vedi che te stesso le tue esigenze ficcatele sai dove, stai parlando della vita di bambini non di oggetti o di case tutti i bambini e dico tutti hanno diritto ad una madre ed un padre e da che mondo e mondo anche i genotori single per forza di cose o i bambini senza genitori hanno avuto purtroppo più difficoltà nella crescita , ci sono delle fase di sviluppo psicologico del bambino delle fasi adattative che richiedono due differenti figure non,lo dico io ma la natura . detto questo ti ricordo che ci sarà un giudizio un giorno anche se tu non ci credi non sono io che non guardo gli altri ma tu lo fai impara a guardare meglio anche dentro te stesso buona vita luca spero che ti si accenda la fede

    • luca scrive:

      di tanti stati che le hanno da anni e anni nessuno è più in rovina di quanto non lo siamo noi in italia

  2. domenico b. scrive:

    se io sono omofobo ( ovvero dico quello che penso, che unioni e adozioni per i gay sono pure idiozie), chi siete voi ( Obama, Scalfarotto & C.) per giudicarmi e mettermi pure in galera?

    • luca scrive:

      domenico nessuno ti vuole mettere in galera per essere contro le unioni e le adozioni gay… magari le tue opinioni non dovrebbero essere appoggiate sempre e comunque, come non lo devo essere le mie….

  3. domenico b. scrive:

    se io dico quello che penso, ovvero che unioni e adozioni gay sono un peccato e gridano vendetta al Cielo, chi siete voi Obama, Scalfarotto, & C. per giudicarmi omofobo e condannarmi?

    • Paolo scrive:

      Sicuramente qualcuno più titolato del capo di un’ideologia religiosa a sentenziare su qualcosa, come il naturale orientamento omosessuale e le famiglie composte da persone dello stesso sesso con o senza prole, che non gli compete e che esula totalmente dal limitato e assolutamente relativo campo d’azione della suddetta ideologia.

      • beppe scrive:

        paolo, rifletti sui modi con i quali si procede a modificare con veri colpi di mano la legislazione sulla famiglia. qui non sono in azione le ideologie? l’ideologia ce l’ha solo il papa? chi cerca di stravolgere la millenaria convinzione naturale confermata poi dai legislatori? chi ha paura di dare la voce al popolo? ma tutto questo vi si torcerà contro.

        • Emanuele scrive:

          Perché sta storia del “naturale” la tirate fuori quando vi fa comodo? Il matrimonio ti pare una cosa che esiste in natura?
          Guarda che l’essere umano di suo è poligamo

          • domenico b. scrive:

            Emanuele, non è che stai entrando in un labirinto? Cosa vuol dire a questo punto “poligamo”? Che un maschio (quello col pisellino ) si può unire con più femmine ( quelle con la farfallina ) – le parentesi servono per chiarire le identità – ? Oppure che un maschio si può unire con più maschi? O che una femmina si può unire con più femmine?
            Oppure vogliamo promiscuare maschi femmine bambini animali fiori pietre ecc.? penso che in natura tutto ciò sia possibile e che ci siano persone che già praticano queste “cose”. Ma tutto ciò che è praticabile è lecito? Ovvero serve al vero bene della persona? E il vero bene della persona non è forse il Paradiso? Ed è solo Gesù che ci ha indicato la strada per il Paradiso, con la sua vita. Pensaci.

          • Grillo Parlante scrive:

            L’essere umano “di suo” è “poligamo”?
            Casomai “poligono”!
            Infatti se propongo la poligamia alla mia fidanzata lei mi trasforma detto fatto in un icosaedro stellato.

        • luca scrive:

          beppe noi omosessuali siamo una realtà non un ideologia… io mica me lo sto inventando di esistere, io sono ed esisto quindi per definizione l’omosessualità non è un ideologia

  4. giuliano scrive:

    se in tutte le nazioni,lascerebbero esprime il popolo al riguardo,allora verrebbe cio che e’ avvenuto in croazia. nella piena confusione economica,il popolo scende per le piazze per il bisogno del lavoro ed altri bisogni ,ma questi in una confusione cosa fanno?nella loro mente avvelenata dicono,ora e il momento di agire,ce confusione e questo e il momento.e tutte le dittature sono venute fuori sempre in momenti delicati.

    • viviana scrive:

      giuliano ti farei santo guarda per le tue parole così veritiere mi fa paura cosa sta succedendo mi fa paura solo a pensare come sarà fra qualche anno a tal punto che desidero che il mondo finisse presto se è come immagino ed in storia e sociologia sono stata sempre ferrata è meglio che finisse tutto ora purtroppo i nostri critici non lo vogliono capire talmente sono ideologizzati che pensano di essere liberi e noi credenti ci ritengono stolti ma non si rendono conto del loro errore sarà troppo tardi quando se ne renderanno conto … siamo al lastrico ci stanno invadendo con culture straniere a noi aliene ed incivili ci stanno distruggendo le famiglie la vita il conto in banca la gente a rovistare i cassonetti e questi pensano alle lobbi lgbt non capisco…

      • luca scrive:

        giovanna opps viviana le lobby cristiane esistono, sono una verità storica ed esistente da 2000 anni… quelle lgbt sono una legenda che gira solo sulle tue labbra, tante vero che dici che io appartengo alle lobby mentre io a malapena esco di casa e dall’università.
        ripeto: la maggioranza non deve poter votare sulla libertà di una minoranza… questo in america abramo Lincoln lo ha capito 200 anni fa… il 51% non può decretare che il 49% deve avere meno diritti e nemmeno il 99.99% può decretare che il0.01 è schiavo o semplicemente con meno diritti.
        cmq se vi piace tanto la russia, la croazia o i paesi mussulmani prego andate. questo è l occidente

        • Grillo Parlante scrive:

          Questo è il tuo secondo commento in cui insinui che Viviana e Giovanna sono la stessa persona.
          Basta invece saper leggere un minimo l’italiano per capire che, se non si tratta di due persone diverse, perlomeno che i due nickname appartengono ad un individuo che nel differenziarli ci mette almeno un certo impegno, a differenza di te che, con sublime faccia di bronzo, accusi gli altri dei tuoi stessi vizi, ma che, nonostante tuo continuo mulinare di nomignoli senza fantasia, ti rendi inesorabilmente riconoscibile dalle tue ripetitive insulsaggini, per di più scritte col tuo solito stile scialbo e ridicolmente sgrammaticato (uno che scrive “tante vero” invece di “tant’è vero” dovrebbe tornare all’asilo a calci nel sedere!).
          Se ti facessi una vita, invece di star qui mattina e sera a scrivere sciocchezze e ad accusare a vanvera altrui dei tuoi stessi vizi, è facile credere che l’umanità intera te ne sarebbe grata.

          • luca scrive:

            ciao grillo, ho ampiamente spiegato perchè cambio nick, non certo per cercare di sembrare tante persone differenti (come fa giovanna)ma perchè è il solo modo di poter scrivere opinioni discordi dal sito. se sei contrario dopo un po ti bannano. e quando succede devo cambiare nick.

            è vero la cosa importante è “tante vero” invece di “tant’è vero” mica quello che uno scrive… immagino quale cultura colossale ha uno che si attacca a queste cose invece di discutere i contenuti. Lascia stare la sintassi ma pensa alla semantica, su quella mi pare hai grosse difficoltà.

            io, se mi lasciate sposare, una vita me la faccio. ma visto che per via di gente come voi non posso farmi una vita allora sto qui

            • angelo41 scrive:

              Sposare? Nessuno ti vieta di convivere con un compagno e vivere felice. La società, oggi, è abbastanza matura e non fa una piega di fronte a questo tipo di unione.
              Il matrimonio è un contratto pubblico, ma ci sono pure i contratti privati, quelli che si lasciano al notaio. Stipula col tuo amico un accordo e conservalo, può servire in futuro a ricevere l’eredità o regolare altri rapporti civili. In caso di ricovero lascia il nome del tuo compagno. Non c’è articolo di legge che ne possa impedire l’assistenza.
              Altra cosa sono le effusioni amorose, sconvenienti anche nelle coppie etero, gli starnazzamenti nei gay pride e le pretese gridate ad alta voce.
              Credo che la smania di apparire vi accechi e la vostra esuberanza e intolleranza pregiudichi i rapporti con la società, finendo per ghettizzarvi.
              State tranquilli e vivete nella grazia di Dio.

          • luca scrive:

            inoltre grillo, sei senza nessuna vergogna.
            sottolinei il mio errore da “accorcio” (ovvero non mi far cercare sulla tastiera apostrofi e accenti giusti perchè tanto nella generazione degli sms si capisce benissimo) e non bacchettoni assolutamente giuliano, osannato poi da viviana/giovvanna/moderatore che inizia il suo discorso così: “se in tutte le nazioni,lascerebbero esprime il popolo al riguardo”. hai presente la differenza tra un errore di sintassi e uno di semantica? la sintassi la corregge anche un computer, l’errore di semantica rende incomprensibile il messaggio. leggiti anche il resto del suo post, praticamente un farneticamento senza senso, leggilo e dimmi tu se quello è vagamente italiano.
            parliamo ora della risposta di viviana/giovanna/moderatrice: non c’è una virgola che una, io non le saprò usare ma un vago tentativo lo faccio. osanna il post precedente anche se il post precedente non ha senso compiuto(ci ha letto quello che voleva leggerci? oppure aveva scritto lei anche quello?). punteggiatura a parte il testo è praticamente incomprensibile e fa un uso dei verbi che neppure un cinese in italia da 7 giorni, esempio “desidero che il mondo finisse ” dico stiamo scherzano? svista? no lo rifà subito dopo, è proprio convinta di aver coniugato bene!, infatti scrive: ” è meglio che finisse tutto “…
            insomma mi fai due scatole così perchè scrivo male una parola per difendere due geni che scrivono in questa maniera? vergognati!
            io non critico mai che fa errori nei post perchè si sa che o non ci si presta attenzione o comunque non è quello il punto del discorso. ma se proprio devi criticare in tal senso mi sembra che nelle tue file ci sono persone veramente analfabete.

            • Grillo Parlante scrive:

              Senza vergogna sei tu, perché giustifichi la tua puerile malafede dicendoti vittima di una censura che su questo sito, come chiunque può verificare da sé, colpisce solo ed esclusivamente i cialtroni maleducati e i bestemmiatori seriali.
              Come se non bastasse, a questa penosa giustificazione da bamboccio al tuo vezzo di cambiare nickname (unita per sovrappiù miserabile vizio di insinuare che gli altri soffrano stessa tua mania!) per rintuzzare la figura escrementizia di quel miserando “tante vero”, con un’arguzia che farebbe sorridere di compassione persino un remigino, non hai trovato di meglio che produrti in una delazione da cocco della maestra additando al pubblico ludibrio gli scritti di tal Giuliano, che per quanto mi riguarda potrebbe essere benissimo uno dei tuoi tanti alter ego.
              Dello sproloquio avente per oggetto quello che tu definisci “accorcio” eviterei di trattare per carità di Patria.

              • luca scrive:

                a grillo ma che stai a di? leggi tutte le volte che mi hanno detto “questo e quel nick sei sempre tu”, non ho mai negato (quando era vero), se volevo fare “impicci” o cambiare identità allora negavo, che ci voleva? anzi un paio di volte ho messo le mani avanti annunciando che ero sempre lo stesso di prima e questo ha comportato essere banati più velocemente.

                non mi pare di aver mai bestemmiato o offeso qualcuno, non so perchè ogni tanto qui mi banano, ma la cosa è vera. forse dire figura escrementizia è offensivo, ma evidentemente le offese in una direzione vengono ben tollerate. evidentemente la censura qui non funziona come dici tu!

                parlando di semantica, guarda che vezzo è positivo, forse volevi dire vizio!

                io ho additato facendo il maestrino? sei senza vergogna!
                tu hai additato me e io ti ho fatto notare che tra le “tue fila” c’è gente che scrive molto peggio di me. prima che tu rompessi me non lo avevo mai fatto notare, perchè per me è più importante il contenuto dei post. ripeto, sei tu che hai cominciato ad additare i miei post e dire che scrivo a cavolo (cosa vera, ma almeno i miei errori non compromettono l’intelligibilità dei miei commenti).
                cocco della maestra? “tante vero” è uno spelling senza dubbio sbagliato, ma certo che come errore rispetto a “sei io sarei” è meno grave. se non altro perchè il primo è sintattico e il secondo è semantico quindi non si tratta di essere cocchi o meno della maestra si tratta piuttosto di te che critiche me su cose per le quali i tuoi “amichetti” sono molto più criticabili.

                grillo la “teoria” dell’accorcio non me la sono inventata io, ci sono trattati sulla lingua italiana e come di fatto questa sia cambiata nell’era degli sms. certo l’ho scritto male, e forse non lo avrei neanche saputo scriverelo bene (adesso sarebbe facile dire il contrario), ma di sicuro è un errore poco grave e diffuso: accenti e apostrofi sono molto meno in uso oggi che ieri.

    • giovanni scrive:

      Non sono cosi sicuro che il “popolo” farebbe la scelta che tu auspichi, purtroppo in passato il “popolo” quando fu chiamato ad esprimere il suo parere, ha fatto scelte che io considero sbagliate.

      • leo aletti scrive:

        Non si va mai al centro della questione, basta leggere gli interventi, non è questione di maggioranza o minoranza. E’ questione umana o disumana. Chi vuole capire capisca.

  5. MALTA1991 scrive:

    io sono maltese ma non capisco perche’ vi sia tutto questo schock…. il popolo maltese ha deciso , ovviamente avremo sempre grande rispetto per la figura della Chiesa.

    • Picchus scrive:

      Il punto è che il popolo maltese non ha effettivamente deciso liberamente. Hanno deciso i gran signori e il “popolo”, dopo oltre un decennio di martellante campagna mediatica e di lavaggio del cervello, semplicemente si è adeguato al loro volere, come i servi della gleba.

      • MALTA1991 scrive:

        Il popolo maltese voleva un cambiamento (ora non so dirti se effettivamente cosi’ drastico) , pero’ che qualcosa fosse nell aria lo si poteva sentire , gia’ due anni fa quando fu’ introdotto il divorizo…
        Sono io a favore delle Unioni Omosessuali ? Astenuto , ma speravo che avessero dei diritti in piu’.
        la Chiesa e’ una figura molto rispettata da me (anche se non sono credente) , la sacralita’ della Chiesa con questo disegno di legge non verra’ violata , trattasi infatti di Unioni Civili.
        Il rispetto reciproco sta alla base di tutto ,Papa Francesco e’ un grande uomo.

      • luca scrive:

        picchus guarda che una democrazia diretta ovvero dove il popolo vota ogni decisione non sarebbe possibile neanche in uno stato di 1000 persone… la democrazia se mai è delegata ai tuoi rappresentanti, se voti X allora X farà le leggi per te… è così in ogni forma di democrazia mai esistita.

        detto questo decidere di non concedere pari diritti a tutti non ha nulla a che fare con la democrazia, la maggioranza non può o non dovrebbe poter decidere di non concedere pari diritti ad una minoranza

        • Picchus scrive:

          Ohibò io non parlavo della democrazia diretta, che è altra questione, ma di come funzionano i moderni regimi, non usano più polizia politica come una volta, ma la magistratura ordinaria e la propaganda capillare per l’esclusione sociale. Se una volta ti dicevano come ti dovevi comportare, adesso ti dicono cosa devi pensare. Si tratta di una degenerazione della democrazia prevista già da Tocqueville e prima ancora da Platone.

          I pari diritti sono una cosa seria, non questa buffonata del matrimonio gay e l’ideologia del gender. Parliamoci chiaro, se tu cittadino (del tuo orientamento sessuale, colore della pelle, idea politica o altro, frega nulla) hai delle necessità nella vita, per me non c’è problema che lo stato ti venga incontro nei limiti del possibile, perché in fondo a questo serve lo stato, a organizzare la vita dei cittadini per renderla più semplice. Ma questo appunto entro determinati limiti, non ogni richiesta è esaudibile e soprattutto opportuno che venga esaudita. Il matrimonio gay è appunto tra queste, per motivi già detti altre volte. Se invece è possibile semplificarti la vita con norme che riguardino tutti e a vantaggio di tutti, ben venga.

  6. no8permille scrive:

    I bambini meglio affidarli ai preti, loro sì che sanno dove mettere le mani.

    • luca scrive:

      no, figurati mica è vero che i bambini sono in primo luogo violentati in famiglia, poi da amici di famiglia e poi nella chiesa di famiglia e solo in casi statisticamente rarissimi da sconosciuti e forse gay!
      cercate con Google statitiche pedofilia!

      • no8permille scrive:

        Ma poi, statistiche a parte, i pedofili si annidano ovunque, in tutte le categorie di persone. Però esiste solo un’organizzazione al mondo che ha sistematicamente protetto i pedofili e gli ha permesso di continuare ad abusare di bambini impunemente e per anni: la Chiesa cattolica.

        • leo aletti scrive:

          Ribadisco si sfugge dal problema. Pilato mette a referendum; volete Gesù o Barabba. Sappiamo tutti come finì. Allora o si parte da Lui; altrimenti si sentono solo opinioni, legittime quanto vuoi, ma pur sempre opinioni.

          • no8permille scrive:

            E chi sarebbe “Lui”? Non so se sia più ridicolo credere nell’esistenza di dio o convincersi di avere il diritto di poter parlare a suo nome.

            • Tommasodaquino scrive:

              per me è più ridicolo credere nell’INESISTENZA di Dio e di avere l’autoconvinzione che sia un problema lessicale credere o non credere. Non c’è chissà quale ragione profonda in questa mia convinzione ma semplicemente quando si smette di credere in Dio si crede veramente a qualsiasi altra fesseria….

        • leo aletti scrive:

          Ribadisco non è questione di maggioranza o minoranza. Si deve partire da Lui; Pilato propose al popolo la scelta fra Gesù e Barabba e sappiamo chi vinse, ma la Verità non è riducibile al sepolcro e risorge. Buon anno per il 2014

        • Grillo Parlante scrive:

          Il giorno in cui dovrete rendere conto di queste vostre accuse infami è più vicino di quanto crediate.

          • leo alettil scrive:

            ciao

          • luca scrive:

            grillo e sei sicuro che quel giorno tu sarai riconosciuto tra i giusti? vedremo.
            cmq nessuna invenzione nostra, il fatto che il problema della pedofilia è enorme all’interno della chiesa è risaputo da anni e sotto gli occhi di tutti

            • Grillo Parlante scrive:

              Quello che è “enorme”, “risaputo” e “sotto gli occhi di tutti” è solo lo schifoso vizio di certi infame di ricorrere metodicamente alla menzogna e alla calunnia per raggiungere i loro loschi e indicibili scopi.
              E ricordati bene che per rendere conto di certe infamie non sempre è necessario aspettare il “dies irae”, visto che la storia “madre e maestra” dice chiaramente che tanti e poi tanti, i quali si credevano intoccabili e al sicuro, l’hanno pagato qui sulla terra il fio delle loro malefatte.
              Dubito inoltre che, fossi in te, non sarei affatto contento di avermi come compagno di sventura all’inferno visto che non credo proprio questo sia il caso in cui si applica felicemente il noto adagio “mal comune…”

              • luca scrive:

                grillo, tu sei convinto che io andrò all’inferno, e io sono convinto che ci andrai tu… vedremo.

                …schifoso vizio…infami…menzogna e calunnia… ma ti rendi conto di cosa dici?i in seguito ad un post sei pronto a mettermi alla gogna, mi sa che non sarò io ad andare all’inferno dopo tutto.

                queste calunnie quali sarebbero? i predi pedofili? me li sono inventati io?
                Ratzinger che copriva i preti pedofili in Germania? altra mia invenzione? ma li leggi i giornali?
                se alle cose che ti dico non ci credi usa google

                mi pare invece che il vizio della calunnia ce l’hanno alcuni tuoi “amichetti” che ogni volta che parlano di gay parlano di pedofilia e ogni volta che parlano di matrimonio gay, parlano di adozione e poi di pedofilia. questa sistematica associazione di idee è una vera e pesantissima calunnia, perchè calunniano non solo me ma tutti i gay.
                questo è veramente grave! questa è calunnia non dire a giovanna (cosa tra l’altro vera) che è una moderatrice del sito e posta sotto diversi pseudonimi.

                • Grillo Parlante scrive:

                  Dovresti imparare a leggere, oltre che a scrivere.
                  Io non ho messo alla gogna TE, ma “lo schifoso vizio di certi infami di ricorrere metodicamente alla menzogna e alla calunnia per raggiungere i loro loschi e indicibili scopi”.
                  Tu, di quei “certi infami” e della loro sudicia propaganda per i loro sudici fini, sei una delle tante povere vittime, e per questo dubito assai che ci vedremo all’inferno.
                  Mi spiego meglio?

                  • giovanna scrive:

                    Grillo Parlante, Buon Anno !

                  • luca scrive:

                    ciao giovanna viviana moderatrice buon anno!

                    grillo meglio ancora, mai messo alla gogna tutta una categoria, alla quale per come la vedo io ci appartengono molti dei “tuoi amichetti”, vedi per esempio tutti quelli che quando parlano di gay parlano sempre anche di pedofilia come se fossero cose in qualche modo associate

                    • Jack scrive:

                      buon anno a tt e in particolare a Grillo Parlante, nick col quale mi sembra di riconoscere chi farebbe un gradito ritorno su queste pagine …. sbaglio?

                    • Grillo Parlante scrive:

                      Vedi caro cultore dell’ultima parola a sproposito, ai cristiani non è concesso giudicare i singoli casi, visto che è un lavoro che spetta solo a Dio che conosce il cuore degli uomini.
                      Di conseguenza, proprio in quanto aspirante cristiano, non posso fare a meno di generalizzare.
                      P.S.: io ho passato l’età dell’asilo e non ho “amichetti”.

                • John scrive:

                  Luca, ma lei che giornalacci legge???
                  Il fatto quotidiano o la repubblica? Lo sa vero che quella di Ratzinger che protegge i pedofili è una calunnia bella e buona, mai provata, smentita più volte???? Si vada a leggere pure Gianluigi Nuzi, non certo amico di Ratzinger e del vaticano che ben spiega che nessuno ha combattuto la pedofilia nella Chiesa come Ratzinger, che ha dimissionaro decine di vescovi per non aver sorvegliato, che ha inasprito moltissimo le pene canoniche per i pedofili ecc…
                  Sarebbe poi inutile aggiungere il fatto che i casi di pedofilia nel clero risalgono quasi tutti agli anni 60-70, che, anche se persino uno è schifosamente troppo, non sono maggiori di qualsiasi altra categoria religiosa o non religiosa ecc… Quanto uno ripete ancora bufale del genere su Ratzinger non può essere preso sul serio…

                  • luca scrive:

                    john io vivevo in america ai tempi dello scandalo, e li le notizie venivano date così com’erano… qui mi spiace ma alla fine il papa viene senpre e cmq salvato… vai a chiederlo in qualunque altro paese com’è finita quella vicenda… o semplicemente leggiti gli articoli su giornali non italiani

                    non è che i fatti di pedofilia accadevano negli anni 60/70 a quegli anni risale il documento mandato dalla santa sede che chiedeva ai vescovi di tutto il mondo di mettere a tacere il più possibile questi fatti. pure questa vicenda qui in italia fu insabbiata e i telegiornali ne fecero solo brevi e vaghi accenni. persone come te difenderebbero il papa anche se lo vedessero con i loro occhi commettere qualunque cosa

                    • John scrive:

                      Ma che argomento del menga è? Perché la stampa usa non è ideologizzata e in mano alle lobbies? Ma mi faccia il piacere. I fatti sono che Ratzinger ha combattuto la pedofilia inasprendo le pene canoniche moltissimo, cacciando i vescovi che nOn hanno sorvegliato, se poi lei crede a tutte le calunnie perché le fanno comodo faccia pure, d’altra parte lei non crede che esistano le lobbies gay per cui di che parliamo…al riguardo comunque si può leggere i vari articoli di introvigne e di allen che riportano numerose fregnacce smentite o seguite da silenzio. Per cui eviti di calunniare quel sant’uomo di ratzinger e pensi alle sue indegne lobbies gay

        • Picchus scrive:

          Sbagliato, è la scuola pubblica americana, come sa bene chiunque si sia informato seriamente sulla questione, invece di intortarsi il cervello con la propaganda. Poi a seguire ci sono i governi di varie nazioni. Mi raccomando, non lasciare che la realtà interferisca con i tuoi pregiudizi.

      • Bernardo Dotti scrive:

        Fatto. Ho digitato “statistiche pedofilia” su google ed è risultato questo:

        http://xn--identit-fwa.com/blog/2013/06/18/omosessualita-pedofilia-e-omofobia-una-spiegazione-evolutiva/

        • luca scrive:

          bernando a parte che la chiave di ricerca che hai usato non è stata “statistiche pedofilia” di questo ne sono sicuro perché io mi sono visto almeno le prime tre pagine che escono, secondo vogliamo parlare di un articolo che definisce la popolazione eterosessuale come la popolazione normale? siamo seri!
          secondo l’articolo non fa nessun riferimento ad alcuna statistica, si limita a dire che esistono, cosa piuttosto vaga.
          vogliamo parlare degli altri articoli che hanno pubblicato? perle di amore e saggezza del tipo “i clandestini sono allergici alla doccia” e “lasciate i bambini congolesi in congo”.

          prima di citare una fonte, almeno dagli un’occhiata prima no?
          dai un occhiata qui piuttosto
          http://it.wikipedia.org/wiki/Casi_di_pedofilia_all'interno_della_Chiesa_cattolica
          e ora se vuoi leggere delle statistiche vere qui:
          http://www.aduc.it/comunicato/pedofilia+famiglia_13280.php

        • luca scrive:

          come mai che i miei commenti messi in attesa di moderazione vengono sistematicamente cancellati, se pur non offendo nessuno?
          riassumo quello che avevo scritto:
          ti dicevo bernardo che quella non è una statistica ma un blogger (uno come me e te) che dice di far riferimento a delle statistiche, senza però citarne le fonti e leggendo questo in un articolo che si riferisce alle persone etero come a persone normali (un giornalista o una persona vagamente sensata non userebbe una tale infelice scelta di parole) mi sembra ovvio il livello di attendibilità della cosa!

          • Bernardo Dotti scrive:

            Ho capito, Luca. Ci hai ripetuto fino alla noia di cercare su google “statistiche pedofilia”, io l’ho fatto, è saltato fuori qualcosa che non ti va a genio e allora incominci a cavillare. Tra l’altro quell’articolo le fonti le cita eccome. E ovviamente, dal punto di vista dell’ istinto sessuale, la normalità consiste nella’attrazione per l’altro sesso.

            • luca scrive:

              bernando ti rendi conto che quello che tu hai trovato è un blog e su un blog ogni persona senza nessuna qualifica può scrivere qualunque cosa gli salta in mente?
              se io domani pubblico su un blog mio che “statisticamente gli uomini hanno 5 occhi” tu mi dai retta?
              ti ho detto cerca delle statistiche, ovvero documenti pubblicati da istituti che fanno statistica o ricerche vagamente serie, o almeno articoli che facciano riferimento a queste statistiche citando almeno le fonti!
              fammi indovinare tu di articoli scientifici non ne hai mai scritti mi sa, vero?

              • Bernardo Dotti scrive:

                Luca, ti rendi conto che cambiando le carte in tavola e cavillando aggiungi figuraccia a figuraccia? Tu hai ripetuto fino alla noia “digitate su google le parole “statistiche pedofilia”, io l’ho fatto ed è venuto fuori un interessantissimo articolo che cita fonti ancora più interessanti, ch però a te non piacciono e quindi adesso ti arrampichi sugli specchi per nascondere la topica che hai preso. Provo a indovinare pure io:scommetto che tu l’unica cosa che hai scritto in vita tua, oltre agli sproloqui su Tempi.it, è la lettera a Babbo Natale? Ci ho azzeccato , vero?

                • luca scrive:

                  berbando certo che presupponevo che chi leggeva dall’altra parte aveva un minimo barlume di intelligenza o almeno buon senso. come fa una persona a citare un blog come una fonte autoritaria alla quale riferirsi per dati di tipo statistico? cita fonti autorevoli? non mi pare, quali fonti cita?
                  se citasse un qualunque istituto di statistica(che esiste) allora la cosa sarebbe diversa perchè quello che dice si potrebbe confermare, ma io l’articolo l’ho letto e non cita nessuna fonte per i dati ai quali fa riferimento.

                  bernando se non capisci la differenza tra dati forniti da istituti e un blog scritto da chissà chi, che fa riferimento a dati le cui fonti sono i suoi sogni, lasciamo perdere, perchè non fai fare bella figura alla tua causa.

                  io cosa ho scritto? diverse cose, tipo:

                  Active Vision. Focalization in an Artificial Visual System
                  Azioni di Galois geometriche
                  Trasformata di Fourier e principi di indeterminazione
                  Reti Neurali per la progettazione di agenti intelligenti
                  Conseguenze dei teoremi di Poincarè e di Stokes nella teoria di Hodge
                  Impedimenti topologici alla risoluzione di equazioni differenziali

                  non sono dei best sellers ma ti assicuro che come articoli scientifici sono piuttosto ben scritti. Anche se ammetto che alcuni sono più dei manuali o articoli da usare poi come dispense in dei corsi.

                  • Bernardo Dotti scrive:

                    Vedo che continui ad arrampicarti sugli specchi. Ripeto che hai detto sino alla noia digitare su google “statistiche e pedofilia”, io l’ho fatto ed è saltato fuori un articolo ben fatto, che cita le fonti. Tu ci sei rimasto male e Times offeso. E adesso mi elenchi pure tutte le lettere di Babbo Natale che hai scritto e hai pure il coraggio di dire “visto come sono bravo?”. In realtà sei solo patetico.

                    • Luca scrive:

                      Di patetico c’è solo un minus habens che tenta di far passare per affidabili lo scritto di un sconosciuto che gestisce un blog evidentemente non solo omofobo, ma anche pieno di articoli razzisti e misogeni. Ma a quanto pare è un vostro degno compare.

                    • luca scrive:

                      Bernardo cosa posso dire evidentemente essere cattolici, ed aver creduto ad ogni sorta di cose, comporta anche non saper distinguere una fonte affidabile da un blog. buon proseguo

                    • Bernardo Dotti scrive:

                      Di patetico c’è soltanto, oltre all’evidente cattofobia di Luca, anche il non voler ammettere, sempre da parte di Luca, di aver preso una gran bella cantonata. Evidentemente la troppa frequentazione dei circoli della’Arcigay hanno velato gli occhi di Luca di una coltre ideologica insuperabile.

                    • Arbitro scrive:

                      Uaaahhuaaahhuaahhh!!!!!!!! Rosica, Luca, rosica…..fai crepare dal ridere. Ci provo un gusto a vederti rosicare…..

                  • angelo41 scrive:

                    A proposito di scritti scientifici, perchè non rispondi “scientificamente” al mio commento del 1° Gennaio?

  7. EP scrive:

    Da condividere in pieno lo stato d animo del Papa. Buon anno a tutti.

  8. Arbitro scrive:

    LUCA 0
    BERNARDO 4

    Luca ko alla prima ripresa. Uahuahuahuah!!!!!!

    • luca scrive:

      lol
      tu arbitro sei tanto intelligente quanto lui se non capisci neanche tu la differenza tra un istituto statistico e un blogger…
      allora io cito tutti gli articoli di gay.tv, gay.it e tutti gli altri siti dedicati ai gay e facciamo la conta… opss dimenticavo, in genere quando quei siti parlano di statistiche dicono pure dove le hanno prese, quindi in effetti in quei siti forse degli articoli affidabili in tal senso li trovi.

      anzi io domani apro 10 blog e inizio a scrivere articoli che fanno riferimento a statistiche inventate da me così vi convincete che ho ragione ha ha ha
      accidenti se questa è l’intelligenza media dei cattolici la chiesa non ha nulla di cui preoccuparsi. continuerà ad esistere molto a lungo

      • john scrive:

        E ti pareva. quando lo sbugiardano, comincia ad arrampicarsi sugli specchi. Ma che li paghino questi attivisti gay per avere tutto il buon tempo per cercare di dire l’ultima parola sui siti cattolici a costo di figure barbine? le statistiche di gay tv, sì, come quelle inesistenti sul gran numero di violenze contro i gay in italia, ovviamente allo scopo di introdurre leggi liberticide e nazi-comuniste per mettere in galera chi non si è frullato il cervello e si limita a constatare che un bimbo nasce da un padre e da una madre e tali genitori deve avere…

      • Arbitro scrive:

        Uaaaahhhuaaahhhhuaaahhh!!!!!!!!!! ROSICA, LUCA! ROSICA!!!!!!!! FAI TANTO IL PROFESSORONE, MA RESTI SOLO UN ROSICONE!!!!!!!

        BERNARDO 10
        LUCA 0

        Luca squalificato per condotta antisportiva.

  9. FrancescoB scrive:

    Che livello!!! O una serie di argomento deboli o uno sfottò senza capo n’è coda. E tutti contro uno. Complimenti!

    • Bernardo Dotti scrive:

      Non so esattamente a quali argomenti si riferisca Francesco B. Se parla di quelli espressi da Luca, devo convenire che erano piuttosto fragilini, direi anzi inconsistenti. Vedo però che ha pensato bene di non insistere, saggia decisione.

  10. Arbitro scrive:

    E questo qua chi è? Un altro rosicone? Ma che c’hanno l’assemblea nazionale e la, vengono a fare qui?

  11. Luca scrive:

    Torno qui a distanza di qualche giorno per scusarmi coi lettori di tutte le corbellerie che ho scritto. Le ho trovate tutte nei Simpson e le ho riprodotte a macchinetta. Perdonatemi, sono fatto così, sono un bambinone.

La rassegna stampa di Tempi
Pellegrinaggio iStoria-Tempi in Terra Santa

Tempi Motori – a cura di Red Live

Più veloce e più lontano, con lo stesso sforzo... La distanza fra il sogno dei ciclisti e la dura realtà si è drasticamente ridotta.

Due e quattro ruote ma non solo: ecco qualche spunto per il fine settimana. Se non sapete cosa fare date un'occhiata, se sapete già cosa fare potremmo farvi cambiare idea...

Saranno la punta di diamante della collezione Road e, grazie alla tecnologia XFrame, promettono di eliminare qualsiasi punto di pressione. Arriveranno in autunno, al prezzo di 369,99 euro.

Dopo il successo della berlina Model 3 arriveranno, già nel 2017, un SUV e un pick-up a batteria, oltre ai camion a zero emissioni. La ricarica solare favorirà l’autonomia. Intanto, però, la Casa americana ha fallito i primi obiettivi produttivi.

Il restyling della crossover nipponica porta in dote finiture più curate che in passato, una dotazione di serie completa, un motore 1.4 turbo benzina dall’erogazione corposa e un’abitabilità da riferimento. Il prezzo è la ciliegina sulla torta.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana