Google+

In Inghilterra c’è un ministro che vuole rivedere la legge sull’aborto

ottobre 4, 2012 Elisabetta Longo

I progressi fatti dalla medicina in campo delle nascite premature sono un valido motivo per cambiare i termini della legge sull’aborto. Questo è quel che pensa Maria Miller. Subito attaccata dai gruppi pro choice

Ricordatevi questo nome: Maria Miller. Perché nei prossimi mesi sarà la paladina solitaria di una guerra combattuta nelle aule del parlamento inglese. Mrs Miller è l’attuale ministro alla Cultura nominato da David Cameron, e ha appena richiesto che venga cambiato il limite legale in cui in Gran Bretagna è possibile ricorrere all’aborto, riducendo dalle 24 settimane di oggi a 20. I progressi fatti in medicina nel campo dei bambini prematuri permetterebbero infatti di salvare molte vite, ha detto la ministra mamma di tre figli, tra le file dei conservatori dal 2008.

LIMITI. Quello che ha fatto irritare molti dei gruppi pro-aborto è che la ministra si professi una femminista, moderna per di più. «Non stiamo cercando di ostacolare nessuno, solo ci rendiamo conto di quanto impatto abbia sulla vita della donna ricorrere a un aborto così tardivo». Tali gruppi si erano già pesantemente schierati contro il ministro della Salute Jeremy Hunt, che lo scorso mese aveva cercato far ridurre il limite a 12 settimane. Ma il tema è importante, tanto che, occasionalmente, torna al centro del dibattito (lo stesso premier David Cameron aveva detto in un’intervista essere sua intenzione modificare il limite).

RETROMARCIA. È forse anche per questo che Darinka Aleksic, portavoce dei “diritti dell’aborto”, ha attaccato Miller, sostenendo essere “allarmante” il fatto che un ministero responsabile delle donne e dell’uguaglianza voglia restringere i termini per abortire. Così, per ora, tutto rimane nel mondo delle intenzioni. Anche perché il dipartimento della Salute ha fatto sapere non esserci per ora alcuna intenzione di modificare la scadenza, un “affare” che spetta al Parlamento.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il 24 e il 25 marzo, se siete in zona capitale, non prendete impegni: ci sono gli Honda Days 2018 all’autodromo di Vallelunga. Si possono provare auto, moto e non solo…

L'articolo Honda Days 2018: 24 e 25 marzo, tutti a Vallelunga proviene da RED Live.

Neve, ghiaccio, temperature polari e 26 passi alpini. La terza edizione della 20Quattro Ore delle Alpi, organizzata da Audi, ha incontrato le condizioni giuste per mettere alla prova 5 equipaggi che si sono sfidati a suon di km percorsi e prove speciali ghiacciate sulle nuove RS4. C’eravamo anche noi

L'articolo 20Quattro Ore delle Alpi Audi. C’ero anch’io proviene da RED Live.

Presentata per la prima volta nel 2007, la Peugeot 308 ha subito un restyling nel giugno 2017. Dal punto di vista meccanico la novità preponderante era stata la sostituzione del cambio automatico a 6 rapporti in favore di un nuovo 8 rapporti. Un cambio più evoluto sviluppato dalla giapponese Aisin capace di rubare sulla bilancia […]

L'articolo Peugeot 308: aggiornamenti a 8 rapporti proviene da RED Live.

Più dinamica - non solo nel look - e tecnologica. Per sfidare a testa alta le rivali più pericolose del segmento. La nuova Kia Ceed è pronta per sfilare sulla passerella del Salone di Ginevra 2018

L'articolo Nuova Kia Ceed, senza apostrofo ma con più stile proviene da RED Live.

La 2ª edizione del circuito organizzato da Bosch eBike Systems, con il supporto di Trek, coinvolgerà 5 Paesi europei. I percorsi sono adatti sia agli amatori sia ai professionisti. Il via dal Bike Festival di Riva del Garda a fine aprile

L'articolo Bosch eMTB-Challenge – Da aprile a settembre – Info e iscrizioni proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi