Google+

La vibrante anima della natura di Tiziano

luglio 26, 2012 Mariapia Bruno

Era il 1507 quando un giovanissimo Tiziano (Pieve di Cadore, circa 1485 – Venezia, 27 agosto 1576) iniziò quello che sarebbe stato considerato il suo primo vero capolavoro. Di dimensioni maestose (204×324 cm), La Fuga in Egitto incanta per quella resa nuova e suggestiva del paesaggio, non più semplice cornice del racconto che si svolge al suo interno, ma protagonista vibrante che diventa tutt’uno con la figura umana. Fresco della lezione del Giorgione, nella cui bottega approdò proprio in quell’anno dopo aver lasciato quella di Giovanni Bellini, Tiziano si pone sullo stesso livello dei grandi maestri veneti che tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento hanno dato una spinta innovativa alla rappresentazione della natura.

Ecco che allora accanto al dolce e delicato abbraccio della Madonna e il Bambino, allo sguardo serio di Giuseppe che scorta la sua famiglia, e all’espressione serena di quel ragazzino, forse San Giovannino, che trascina avanti il mulo, prendono vita frondosi alberi, sbocciano fiori purpurei e godono della fresca ombra grandi e piccoli animali – le pecore, il cervo, la volpe, l’uccello. Nuvole scure minacciano la tranquillità di quella deliziosa finestra sul mondo naturale, della quale Vasari ha elogiato l’originalità e la capacità di saper trasformare in pura pittura un’innovativa e sbalorditiva interpretazione della natura. Custodita da 250 anni all’Ermitage di San Pietroburgo e rinata dopo 12 anni di restauri accurati, questa superba composizione torna in Italia il prossimo 29 agosto come star assoluta della mostra Il Tiziano mai visto. La Fuga in Egitto e la grande pittura veneta, che aprirà le sue porte fino al 2 dicembre 2012 alle Gallerie dell’Accademia di Venezia.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
Sulle tracce di Cristo - Viaggio in Terrasanta con don Luigi Giussani

Tempi Motori – a cura di Red Live

Più grande e di conseguenza più spaziosa, la Countryman cambia nel volume (+20 centimetri di lunghezza, +3 di larghezza, +7,5 di passo) ma non nelle proporzioni, che restano equilibrate ed armoniche. All’interno trovano posto cinque passeggeri, non più costretti a stringersi, specie dietro; più che discreta la capacità del bagagliaio, che parte da 450 litri per […]

L'articolo Prova MINI Countryman Cooper SD proviene da RED Live.

Cruiser o touring? La scelta non si impone, anzi… La nuova Indian Springfield racchiude in sé entrambe le anime e fa della versatilità la sua caratteristica peculiare. Gli appassionati del marchio americano chiedevano da tempo un modello capace di competere con l’Harley Road King, una hard bagger con le potenzialità di una tourer macina chilometri […]

L'articolo Prova Indian Springfield proviene da RED Live.

LIVE Uscire dal seminato, e dagli stereotipi. Ci sono auto ricercate perché “le hanno tutti” e altre che invece offrono un punto di vista differente sul concetto di auto premium. Se siete tra chi cerca qualcosa di diverso, allora potete inserire senza ombra di dubbio Volvo nel carniere dei concessionari da visitare. La casa svedese […]

L'articolo Prova Volvo V60 Cross Country proviene da RED Live.

È arrivato all’EICMA del 2015, come un fulmine a ciel sereno. Allora si chiamava City Adventure ed ebbe tutti gli occhi addosso. Guardandolo si intuiva che non sarebbe stato un concept fine a se stesso. Troppo definiti i dettagli, troppo precise le saldature, troppo belli i cerchi a raggi (con il posteriore da 15 pollici) […]

L'articolo Prova Honda X-ADV proviene da RED Live.

L’erede diretto del V si aggiorna. Tra le novità, una maggiore leggibilità e l’incremento della memoria, che da 8 passa a 16 GB. Disponibile da marzo

L'articolo BMW Motorrad Navigator VI proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana