Google+

La vibrante anima della natura di Tiziano

luglio 26, 2012 Mariapia Bruno

Era il 1507 quando un giovanissimo Tiziano (Pieve di Cadore, circa 1485 – Venezia, 27 agosto 1576) iniziò quello che sarebbe stato considerato il suo primo vero capolavoro. Di dimensioni maestose (204×324 cm), La Fuga in Egitto incanta per quella resa nuova e suggestiva del paesaggio, non più semplice cornice del racconto che si svolge al suo interno, ma protagonista vibrante che diventa tutt’uno con la figura umana. Fresco della lezione del Giorgione, nella cui bottega approdò proprio in quell’anno dopo aver lasciato quella di Giovanni Bellini, Tiziano si pone sullo stesso livello dei grandi maestri veneti che tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento hanno dato una spinta innovativa alla rappresentazione della natura.

Ecco che allora accanto al dolce e delicato abbraccio della Madonna e il Bambino, allo sguardo serio di Giuseppe che scorta la sua famiglia, e all’espressione serena di quel ragazzino, forse San Giovannino, che trascina avanti il mulo, prendono vita frondosi alberi, sbocciano fiori purpurei e godono della fresca ombra grandi e piccoli animali – le pecore, il cervo, la volpe, l’uccello. Nuvole scure minacciano la tranquillità di quella deliziosa finestra sul mondo naturale, della quale Vasari ha elogiato l’originalità e la capacità di saper trasformare in pura pittura un’innovativa e sbalorditiva interpretazione della natura. Custodita da 250 anni all’Ermitage di San Pietroburgo e rinata dopo 12 anni di restauri accurati, questa superba composizione torna in Italia il prossimo 29 agosto come star assoluta della mostra Il Tiziano mai visto. La Fuga in Egitto e la grande pittura veneta, che aprirà le sue porte fino al 2 dicembre 2012 alle Gallerie dell’Accademia di Venezia.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
Sulle tracce di Cristo - Viaggio in Terrasanta con don Luigi Giussani

Tempi Motori – a cura di Red Live

Quando un’azienda si permette di dire che la sua forza risiede nell’inventare quello che non esiste ancora e riconsiderare e ridefinire quello che esiste già, i casi sono due: o se la tira o fa molto sul serio e, oggi che la specializzazione nel mondo della MTB è massima, quando un brand mette in campo […]

L'articolo Le nuove gomme Michelin per XC e All Mountain proviene da RED Live.

“Quelle foto lì le facevo alla Bellucci”. Così, spuntando dal nulla, si è rivolto a noi uno strano personaggio sulla settantina, capello mosso bianco e lungo, stile Maurizio Vandelli, nell’incantevole borgo di San Leo, mentre lo staff di RED riprendeva le nostre imponenti americane nel bel mezzo della piazza principale. Non siamo nemmeno riusciti a […]

L'articolo Harley-Davidson, in viaggio lungo la Linea Gotica proviene da RED Live.

Come sarà l’auto del futuro? Davanti a questa domanda non tutti hanno le idee ugualmente chiare ma quelli di Mercedes sono pronti a rispondere senza la minima esitazione, neanche sapessero fare l’oroscopo al mondo automotive osservando proprio la Stella a tre punte. La loro visione ha quattro capisaldi, sintetizzati dalla sigla C.A.S.E.: secondo i vertici […]

L'articolo Mercedes CASE: il futuro parte dalla connettività proviene da RED Live.

Quello di Bridgestone nel mondo olimpico è un viaggio lungo un decennio. La sua partnership con il Comitato Olimpico Internazionale (CIO), annunciata a Tokyo 2014, si prolungherà infatti fino ai Giochi del 2014, passando per le Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018, i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, le Olimpiadi invernali a Pechino 2022. Un percorso che il marchio nipponico, produttore […]

L'articolo Bridgestone sogna insieme agli atleti olimpici proviene da RED Live.

È una ribelle per tradizione. In un mondo dove tutto viene racchiuso e catalogato entro rigidi schemi, la nuova Suzuki Swift non tradisce lo spirito del precedente modello e scardina, ancora una volta, l’esistente. Non è infatti una city car, dato che con una lunghezza di 3,84 metri risulta più grande rispetto a una Fiat […]

L'articolo Prova Suzuki Swift 1.0 BoosterJet SHVS proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana