Weekend al cinema, è l’ora di Lincoln

Dopo il successo in patria è arrivato il momento per Lincoln di Spielberg di presentarsi alla platea italiana. Il biopic dedicato al sedicesimo presidente degli Stati Uniti è un solido ritratto di uomo che lotta per liberare gli schiavi afroamericani e mettere fine alla guerra di secessione. Il film ha raccolto 12 candidature all’Oscar tra cui quella per il miglior attore protagonista, un camaleontico Daniel Day-Lewis perfetto nei panni di Abramo Lincoln. A contendersi la statuetta come miglior interprete maschile il prossimo 24 febbraio ci sarà anche Denzel Washington, protagonista del film di Robert Zemeckis, Flight. Washintgon è un pilota di aerei di linea che riesce miracolosamente a evitare una tragedia.  Ma lo status di eroe nazionale durerà poco. Esordio alla regia, invece, per il settantacinquenne Dustin Hoffman. Quartet racconta la vita di alcuni cantanti lirici che vivono la loro pensione in una casa comune. Il tempo trascorre tra musica e preparativi per il concerto annuale in onore di Verdi. Ma qualcosa questa volta non va per il verso giusto. Pazze di me è l’ultimo lavoro di Fausto Brizzi. Protagonista Francesco Mandelli che, svestiti i panni dei soliti idioti, interpreta un precario costretto a vivere con la sua ingombrante famiglia tutta al femminile. Non resta che scegliere in quale sala entrare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •