Uno slittino tra le pecore: gli allenamenti dell’indiano Keshavan

India, le immagini degli allenamenti dello slittinista Shiva Keshavan in vista dei Giochi Olimpici di Sochi. L’atleta asiatico ha una storia particolare: sua madre è italiana di Arezzo, suo padre invece è del Kerala. È cresciuto in Toscana e ha studiato Scienze Politiche a Firenze, poi è tornato a vivere nella terra di origine. Dove ha coltivato la passione per questa disciplina invernale, che per cinque volte lo ha portato alle Olimpiadi. Piccolo particolare: dalle sue parti di piste e budelli non ce ne sono, e quindi Shiva ha dovuto inventarsi un veicolo tutto suo, con le rotelle al posto delle lame, con cui schizzare sull’asfalto, tra auto, pecore e camion. Con quello si è preparato per affrontare atleti del calibro di Armin Zoeggeler e Felix Loch, in una competizione dove rischiava addirittura di non esserci, visto che il Cio aveva squalificato la sua nazione per non aver rispettato la carta olimpica. Senza fondi, per Shiva volare in Russia sarebbe stata un’utopia. Ha promosso quindi un crowdfunding su Facebook, e una volta ottenuti i soldi si è fatto scrivere i nomi di tutti quelli che lo avevano aiutato sulla divisa. Risultato? In gara è caduto alla velocità di 70 km/h, si è rialzato ed è arrivato al traguardo, ottenendo il 37esimo tempo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •