Quando Mourinho evitava le domande sul Chelsea: «Non sono un pirla!»

Cinque anni fa, quando gli chiedevano della possibilità che alcuni giocatori del Chelsea potessero venire in Italia, lui evitava la domanda: «Non sono un pirla!». All’epoca lo diceva per evitare di rivangare su un esonero fastidioso, un rapporto lavorativo ottimo, quello con il club di Abramovich, che però si era chiuso in maniera brusca. A Londra non lo hanno mai dimenticato e oggi Mourinho è finalmente tornato a Stamford Bridge: coi Blues ha appena firmato un contratto quadriennale, e lunedì prossimo verrà presentato. Vale la pena rivedere uno dei momenti più simpatici della carriera dello Special One: fu in quell’occasione che conquistò i i tifosi dell’Inter sfoggiando un ottimo italiano sin dalla prima conferenza stampa.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •