Senza gambe sul Kilimangiaro. «Nulla di me è andato perduto»

Statunitense, 31, senza arti inferiori per una malattia genetica, ha conquistato la vetta del Kilimangiaro (5.895 metri), la montagna più alta dell’Africa

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •