Pakistan. Bambini giocano a «impiccare Asia Bibi»

È inquietante il video pubblicato su internet da Wilson Chowdry, a capo dell’associazione dei cristiani perseguitati in Pakistan, British Pakistani Christians, per mostrare a che punto è arrivato l’estremismo islamico nel paese. Il filmato mostra dei bambini che giocano a impiccare Asia Bibi per blasfemia.

Tre giovanissimi musulmani prendono una bambola gridando: «La punizione per il blasfemo è solo una: la sua testa deve essere separata dal corpo». Intorno al collo della bambola viene stretto un cappio, legato a un bastone. «Sbrigati, impicca qui Asia», dice uno dei tre riferendosi alla donna cattolica appena assolta dopo oltre nove anni di carcere, ma ancora impossibilitata a lasciare il paese a causa delle proteste degli estremisti islamici.

«Stringi, stringi», continua il gioco. «Ecco è impiccata», si conclude il video mentre i bambini ridono e inneggiano al partito estremista Tlb, che ha ottenuto dal governo di chiedere alla Corte suprema la revisione del processo di Asia Bibi e il divieto per la donna di abbandonare il Pakistan. Come si può intuire dal video, il problema della Repubblica islamica, come dichiarato a tempi.it da Paul Bhatti, non è tanto la legge sulla blasfemia ma l’ideologia estremista islamica che viene insegnata ai bambini fin da piccoli.

  • 2K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2K
    Shares