«Noi cristiani iracheni soffriamo, voi occidentali dormite»

Giovedì 14 maggio, Douglas Al Bazi, sacerdote iracheno della diocesi di Erbil, nel Kurdistan, ha incontrato gli studenti del Liceo don Gnocchi di Carate Brianza. Tempi.it vi ha già raccontato l’incredibile vicenda di questo sacerdote, in prima linea oggi nella difesa dei cristiani perseguitati dallo Stato islamico. Come ricorderete, padre Bazi ha vissuto sulla sua pelle questa persecuzione in modo traumatico. Nel 2006 fu rapito per nove giorni dai terroristi islamici, che lo torturarono e poi lo lasciarono andare dopo il pagamento di un riscatto. Padre Bazi non ha abbandonato l’Iraq e della situazione del suo paese ha parlato con gli studenti italiani, rispondendo alle loro domande (qui una cronaca dell’incontro). Nel video che vi mostriamo abbiamo scelto un passaggio del suo lungo intervento.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •