Nepal. Estratto vivo dalle macerie dopo 82 ore

Era certo di morire nel terribile terremoto, Rishi Khanal. Invece il 27enne nepalese di Kathmandu è stato estratto vivo dalle macerie di un hotel crollato, dove è sopravvissuto per 82 ore senza cibo né acqua. Un miracolo in cui neanche lui sperava più: «All’inizio avevo qualche speranza ma ieri l’ho persa. Le mie unghie erano diventate tutte bianche e le mie labbra tagliate… Ero certo che nessuno sarebbe venuto per me. Ero certo che sarei morto», ha dichiarato all’Associated Press dal suo letto d’ospedale. Invece una squadra di soccorso l’ha sentito gridare e ha cominciato una lunga operazione di salvataggio: «Ero circondato da gente morta, c’era un odore terribile», continua Rishi. «Non sentivo alcun rumore dall’esterno ma ho continuato a colpire la trave [che gli bloccava le gambe] e alla fine qualcuno mi ha risposto. Non ho mangiato niente per quattro giorni e siccome non avevo niente da bere, ho bevuto la mia urina».

Foto Ansa/Ap

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •