Incontrare Madre Teresa a Rimini

Nel servizio di Leone Grotti, una visita alla mostra ospitata al Meeting di Rimini su Madre Teresa di Calcutta, «una donna innamorata di Gesù» che è stata «corteggiata» da lui per tutta la vita, come spiega la volontaria del Meeting che fa da guida a tempi.it. Quello tra il Signore e la religiosa è stato «un rapporto di amore» che non è mai venuto meno, neanche nei momenti che la suora definiva di «oscurità».

Alla mostra sono esposti diversi oggetti appartenuti a Madre Teresa: il suo sari, la sua borsa, i suoi sandali. C’è anche l’attestato del premio Nobel per la pace ricevuto nel 1979, quando davanti alla platea della prestigiosa manifestazione svedese la donna pronunciò il suo celebre discorso contro l’aborto. A questo proposito la nostra guida racconta che tra i visitatori della mostra c’è stata anche un’ex ospite della «casa dei bambini» dove Madre Teresa accoglieva i figli delle donne che accettavano, dietro il suo invito, di rinunciare a ricorrere all’interruzione di gravidanza.

Tutta la mostra, spiega ancora la guida, è «costruita come una cittadella» per consentire alle persone «percorrere le strade» di Madre Teresa e «incontrare» la grande beata che sarà proclamata santa il prossimo 4 settembre. Il curatore è padre Brian Kolodiejchuk, postulatore della causa di canonizzazione della religiosa, che domani, giovedì 25 agosto, giornata conclusiva del Meeting, interverrà alle 17 all’incontro “Madre Teresa: una santa per il nostro tempo”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •