In Iraq, anche le madri diventano soldati per proteggere la capitale

Le donne che si vedono in questo video realizzato dalla Cnn non vengono addestrate per andare a combattere in prima linea ma per difendere la capitale dell’Iraq nella peggiore delle eventualità: che i terroristi dello Stato islamico arrivino a conquistare anche Baghdad. «Sta alle donne proteggere le loro case e i loro bambini», dichiara una donna avvolta in un pesante niqab, segno di quanto gli islamisti preoccupino il paese. Almeno una trentina di donne hanno deciso di partecipare a un corso intensivo di cinque giorni per imparare a sparare e difendersi. Quasi tutte hanno perso almeno un membro della loro famiglia in guerra o nei continui attentati terroristici che da anni sconvolgono il paese. Queste donne, come si capisce dalle parole di una di loro, sono abituate e logorate da questa vita: «Sono spaventata, sono sempre preoccupata per il futuro. Ogni giorno mio figlio esce di casa per andare a scuola e ogni giorno io penso: tornerà mai indietro?».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •