Google+

Francia, 200 mila in piazza per la famiglia

ottobre 17, 2016

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

3 Commenti

  1. Quercia says:

    200 mila cittadini francesi e europei manifestano in una delle principali capitali europee e non c’è una riga nei principali media.

    Riflettiamo

    Grandi cmq..avanti tutta.

    Abolizione della legge Toubirà? abolizione della legge Alfano/Renzi/Cirinnà?

    • Menelik says:

      Non siamo noi che dobbiamo riflettere.
      Non puoi farne una colpa alla gente, però, perché quello che mettono in mostra sui media è tutt’altra cosa.
      La sinistra finanziaria post-comunista è maestra di truffa mediatica e disinformazione.
      Pensa che stasera ho letto un articolo-intervista di un giornalista del Corriere in cui afferma che ci sarebbe una sorta di complotto di cattolici tradizionalisti ai danni di Papa Francesco, in Italia diretto dalla Lega e da ambienti conservatori, e si scaglia contro la Bussola Quotidiana nominandola alcune volte nell’articolo, attribuendole una funzione distruttiva nei confronti della cristianità che Papa Francesco starebbe traghettando verso …puoi immaginare cosa, menzione esplicitamente l’omosessualità a cui Papa Francesco sarebbe decisamente favorevole come la stragrande maggioranza del popolo cristiano, mentre solo alcuni cardinali e vescovi con i gruppi di “integralisti” e tradizionalisti sarebbero contrari.
      Dice che questi ultimi sarebbero una parte molto minoritaria del mondo cristiano, solo che questi avrebbero molti siti web, e rimenziona ancora la Bussola Quotidiana.
      La calunnia e la menzogna si riconferma come sempre l’arma delle sinistre, sia quelle di prima che queste nuove capitaliste.

      • fabio says:

        Bè Menelik io non mi farei tanti scrupoli . Nessuno dei giornali indicati come anti Papa Francesco lo è realmente , nel Medioevo i cristiani erano più liberi, era normale obbedire al Papa in quanto Vicario di Cristo in terra e anche criticare quel che diceva o faceva non ex cathedra senza mettere in discussione la sua autorità. Dante ha persino messo papi all’Inferno e nessuno si sognerebbe di dire che Dante non era un vero cattolico.
        Se poi pensiamo che tutta la teologia post conciliare nasce dalla disobbedienza al Magistero di Pio X, Pio XI e Pio XII….forse non mi farei tanti scrupoli a dissentire su aspetti secondari delle espressioni che arrivano da oltreTevere. Forse saranno le basi per un futuro Concilio, coem in passato i novatori e la nouvelle theologie hanno mantenuto le loro posizioni discostandosi dalle encicliche dei papi pre conciliari, ma senza disobbedire formalmente , e hanno postole basi del Concilio Vaticano II.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.