Emiliano (Pd): «La Procura si scusi con Berlusconi»

È un esponente del Pd e per di più ex magistrato, ma non le ha mandate a dire alla Procura di Milano dopo l’assoluzione di Silvio Berlusconi nel processo Ruby. Intervenendo alla trasmissione “L’aria che tira” su La7, il candidato alla Regione Puglia si è congratulato con l’ex presidente del Consiglio e poi ha detto che «la Procura di Milano deve ammettere che ha sbagliato. Un uomo politico, che viene coinvolto in un’indagine di quelle proporzioni e che ha subito un danno notevolissimo d’immagine da un processo, evidentemente avrà pure qualcosa da dire adesso. La Procura dovrebbe, in maniera istituzionale, prendere atto della sconfitta e scusarsi. Un pubblico ministero non è obbligato a rinviare a giudizio una persona, se lo fa deve sapere di avere un apparato probatorio certo al cento per cento».