Egitto. Islamisti bruciano una chiesa e distruggono la croce

Tra il 14 e il 17 agosto i Fratelli Musulmani, in seguito alla deposizione di Mohamed Morsi in Egitto e all’uccisione di molti suoi sostenitori da parte dell’esercito, hanno preso d’assalto, dato fuoco e distrutto decine di chiese e negozi appartenenti a cristiani copti. In questo nuovo video, diffuso pochi giorni fa dall’agenzia di stampa MidEast Christian News, si vede molto chiaramente una folla di islamisti prendere d’assalto il 14 agosto una chiesa nella città di Sohag. Oltre all’incendio dell’edificio, le immagini mostrano come al grido di “Allahu Akbar”, “Allah è grande”, alcuni islamisti salgano in cima all’arco d’entrata della Chiesa e distruggano, scaraventandola a terra, la croce che dominava l’edificio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •