Lo chiamavano Lotavecchio

Romanzone della coppia di outsider che partì dalla periferia del calcio e riuscì a scalare il Palazzo del pallone. Una storia di sport, politica, soldi e ultrà. E di belgi che sembravano spagnoli