#MeToo ma anche no. Cupido ai tempi delle porcherie

La libera orgia degli istinti e le preoccupazioni un po’ bacchettone e un po’ scontate del “femministicamente” corretto ci tengono lontani dal ragionare (seriamente) d’amore. Qui ci si prova: da Dante a Lewis, da Weinstein a Spacey

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •