Tu. Che potresti essermi sorella

Con la sua “Lettera a una ragazza in Turchia” Antonia Arslan inanella vicende cupe e piene di speranza. E dove il sangue rivela verità ignote

Istantanee di vita

Nell’ultima raccolta della nostra Marina Corradi 78 racconti di quando l’autrice, da bambina, passava le estati in montagna, «accanto a persone care e perciò imperdibili»