Mario Tuti: Te Deum laudamus per sorella cattività

Ti ringrazio per avermi fatto conoscere la colpa, il peccato e la pena. È stata la violenza inferta e subita a farmi sentire nella carne il dolore altrui, quella compassione che può ancora tutto salvare

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •