Google+

Se perfino il buon senso diventa roba da campioni

maggio 12, 2017 Fred Perri

Scusate, amo Gigi Buffon, ma che ha detto? In un paese normale neanche ce ne saremmo accorti, non ci avrebbe fatto impressione

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Un paese normale. Forse pretendo troppo. Un paese dove non debba vedere un tale beatificato in tv perché non vuole il vitalizio da consigliere regionale e, in studio, un plotone di giornalisti e politici variamente assortiti lo applaude. Il tale ha fatto un bel gesto, bene, bravo, bis, ma sono stanco di questo andazzo, ve lo dico per l’ultima volta: non è non pagando chi fa politica che risolveremo i problemi dell’Italia. Anzi dovremmo pagarli pure di più, purché facciano bene il loro mestiere. Un paese dove, tra qualche anno, io non debba risentire parlare dell’espulsione di Acquah nel derby di Torino mentre invece l’oblio avvolgerà i cialtroni che hanno appeso i manichini a Roma, «per goliardia». Un paese dove il quotidiano non debba per forza diventare eroico ma sia semplicemente normale. Dove un portiere di calcio che dice alcune frasi di buon senso non venga celebrato come un profeta biblico in tempi cupi, in cui ogni speranza è lasciata fuori dalla porta, o voi ch’entrate.

Scusate, amo Gigi Buffon, ma che ha detto? Che quelli che insultano i morti di Superga andando a scrivere sui muri frasi oscene o quelli che esaltano i tifosi del Liverpool perché hanno ammazzato 39 persone, sono dei mentecatti. Anche per lui applausi, celebrazioni, certo. Ma in un paese normale neanche ce ne saremmo accorti, non ci avrebbe fatto impressione che un giocatore di una squadra rispetti quelli dell’altra, morti o vivi che siano. In un paese normale non si discuterebbe di vitalizi, di arbitri, di falli, di moviole, di vaccini, di onlus più o meno truffaldine. In un paese normale non succederebbe, ma io mi accontenterei di un paese così, così. Forse anche questo è troppo.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Marbella (Spagna) – La Yamaha più venduta ha le forme essenziali ma non prive di fascino della MT-07. Lanciata nel 2014, ha inanellato record dopo record, totalizzando oltre 120.000 pezzi consegnati. L’Europa è il suo mercato d’elezione, ma anche gli Stati Uniti fanno la loro parte. A quattro anni dall’esordio, la MT-07 cambia più nella […]

L'articolo Prova Yamaha MT-07 my 2018 proviene da RED Live.

I primi dati e le foto ufficiali della wagon svedese. Che mira a diventare il nuovo punto di riferimento fra le familiari medie di lusso. Con un design senza fronzoli e tanta sicurezza. A Ginevra ne sapremo ancora di più

L'articolo Nuova Volvo V60 – la station che seduce proviene da RED Live.

Carburante artico e additivi specifici: ecco le soluzioni per scongiurare la formazione dei cristalli di paraffina ed evitare il congelamento del gasolio nelle giornate di grande gelo. Aggiungere benzina nel serbatoio? Una trovata ottima per cambiare motore!

L'articolo Come evitare il congelamento del gasolio proviene da RED Live.

Passano gli anni ma il tre cilindri della Triumph Speed Triple rimane una delle moto da bar tra le più gustose. Ha coppia e cavalli giusti, non è una moto rapida, ma ha un bell'avantreno e una ciclistica sportiva: 13.850 euro la S e 15.950 euro la RS

L'articolo Prova Triumph Speed Triple 1050 RS proviene da RED Live.

Botte piena e moglie ubriaca? I moderni pneumatici Sport Touring puntano a darvi di tutto un po’. Durata, miglior comportamento sul bagnato, e più efficacia nella guida “spigliata” sono i punti chiave su cui Michelin ha lavorato per il nuovo Road 5. Saranno riusciti nell’intento? Siamo andati in Spagna per verificarlo

L'articolo Prova Michelin Road 5 Sport – Touring per vocazione proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi