Chip ergo sum

GENNAIO 2019
Parla Mark Gasson, il primo uomo che si è hackerato dopo essersi impiantato un minicomputer nella mano. «Il cyborg sarà libero dai limiti del corpo. Non è il sogno di tutti?»

Copertina del numero di gennaio 2019 di Tempi

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.