Scritto ieri. Quando Schönborn fustigava l’Europa che dice no alla vita

Prima nel ’68 il rifiuto dell’Humanae vitae, poi nel ’75 l’aborto, infine le unioni gay. Così il cardinale si scagliava contro l’Ue nel 2008

Christoph Schönborn

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.