Tina Venturi. L’immensità di ogni dettaglio

Lo sguardo attento e appassionato della storica direttrice e anima della scuola La Zolla di Milano, scomparsa un anno fa. Elegante Spartaco di un popolo con il pallino di un’educazione libera, bella, totale, «mai neutrale»

Tina Venturi

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.