A grandi balzi verso l’atroce utopia di una società “libera dai Down”

Il 21 marzo il mondo celebra la “giornata della Sindrome di Down”. Ma tutti gli altri giorni si “libera” dei bambini Down con test prenatali e aborto selettivo

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.