Te Deum laudamus per gli appunti che hanno scosso la Cina. E la mia vita

Il racconto dell’autrice che con il “Diario di Wuhan” ha alzato la cortina sulla quarantena del primo focolaio della pandemia. Così con le sue semplici annotazioni Fang Fang si è guadagnata l’attenzione del mondo. Ma anche l’odio degli sgherri del regime

Ritorno alla vita a Wuhan dopo il lockdown contro il coronavirus

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.