Te Deum laudamus per l’insolito cibo che mi nutre in quest’odissea ospedaliera

Più volte quest’anno mi sono ritrovato nelle condizioni di pensare: sto per morire o almeno ci sono molte probabilità. È un pensiero che aiuta a vivere di fede

Letto di ospedale

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.