Non venitemi a dire che il cinema in streaming è bello uguale

Canto notturno di un cinefilo errante all’ultima proiezione in sala prima del lockdown (definitivo?). La sfortunata uscita di “Cosa sarà” di Francesco Bruni sembra quasi una profezia

Una scena del film 'Cosa sarà’ di Francesco Bruni

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.