A tu per tu con i folli rei

Davide, Fiorenzo, Mattia. Sono i “mostri”, gli “assassini matti” che hanno accettato di raccontare a un giovane psichiatra le loro vite strappate tra droga e violenza. Immersione dantesca negli inferni della mente

Ospedale psichiatrico giudiziario di Reggio Emilia

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.