Cari pro life, cercate di essere un po’ più furbi

Quando non ci sono le premesse, spostare con leggerezza lo scontro sul piano dei valori diventa un boomerang. Il caso Ru486 in Umbria

Protesta a Perugia contro la decisione di Donatella Tesei in Umbria di modificare la delibera sull’aborto farmacologico con Ru486

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.