Haiti. Il machete e la gloria

Rivolte, bande armate, fame, omicidi e perfino casi di cannibalismo. Haiti è in preda al nulla. Ma tra l’immondizia e le barricate c’è chi non si arrende alla morte dell’umano. Storia di suor Marcella Catozza e del suo clan di bambini che hanno «rimesso in moto l’io»

haiti

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Fai login in alto e leggi.