Guardare il male negli occhi. Don Di Noto racconta la sua guerra alla pedofilia

«Gli abusi sui bambini dimostrano che, tolto Cristo, tutto è possibile. La Chiesa? Si è vergognosamente mondanizzata, ma non è lei la multinazionale degli abusi». La testimonianza (e le grida) di don Fortunato Di Noto, da trent’anni incubo dei predatori di minori

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Fai login in alto e leggi.