L’esempio dei missionari cristiani e la virtuosa «mobilità circolare»

Diceva Giovanni Paolo II: «Costruire condizioni concrete di pace, per quanto concerne i migranti, significa impegnarsi seriamente a salvaguardare il diritto a non emigrare»

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.