Greci in miseria, ma con i conti in ordine. I “benefici” dell’austerity

Grazie alla Troika il paese di Omero è in ginocchio. L’unica soluzione sembra essere darlo in pasto ai ricchi cinesi (si sono già comprati il porto del Pireo)

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.