Lorenzo, fine pena 2037. E poi, all’improvviso, tutto quel cielo azzurro

Oggi la vita maledetta dell’ex galeotto è stata benedetta da un’inquietudine che rende ogni istante non più vano. Non è tutto a posto e la libertà è un dramma che segue percorsi zigzaganti. Ma c’è una strada e qualche buon amico

 

Contenuto riservato agli abbonati di Tempi. Per accedere alla pagina è necessario abbonarsi.

 

Sei già abbonato? Clicca sul pulsante “Accedi” in cima a questa pagina, inserisci le tue credenziali (indirizzo email e password) e continua a leggere.