Ora però vai a lavorare, Erri

L’assoluzione dello scrittore che invitò a «sabotare» il cantiere del Tav è una buona notizia per due ragioni

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •