Google+

Per fortuna è finita l’estate dei film orridi

settembre 4, 2017 Simone Fortunato

Due mesi in sala, da soli, a vedere pellicole trascurabili, volgari e scontate

Spider-Man-Homecoming (1)

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Ok, quindi abbiamo fatto delle vacanze particolari. Quest’anno niente mare, zero spiaggia, niente cavalloni con mezzo Salento che te s’infila nel costume. E abbiamo anche sfangato il pacchetto combo: gita tragica in montagna più zainetto portabimbi uguale ernia discale S5-L1. Quest’anno abbiamo fatto le vacanze al cinema. Due mesi secchi: 1 luglio – 31 agosto. Avete presente: quei casermoni squadrati, l’aria condizionata a palla, le poltrone comode di un tessuto indefinibile, che te viene caldo solo a guardarle. I popcorn, la coca, il gelato al gusto cozza caramellata. Tutto bene e bello: se non che non c’erano film decenti, a parte l’ennesimo Spider-Man, l’ennesimo Transformers e l’ennesimo Cattivissimo me. È stata una lunga, dolorosa traversata nel deserto dei film orridi. Abbiamo visto due cose terribili con Nicolas Cage: Cane mangia cane è un noir violento ma narrativamente goffo; era peggio USS Indianapolis dove la vicenda dell’affondamento del celebre incrociatore diventava una sorta di Independence Day con effetti speciali vetusti e un dosaggio di retorica esageratamente alto. Il fatto è che d’estate nessuno va al cinema ma i cinema rimangono aperti e tristemente vuoti. Hai voglia: escono cose come il remake volgare dei Chips e quello di Baywatch dove la gag più riuscita riguardava l’erezione di un aspirante bagnino davanti alla bonazza di turno. E ancora: thriller evitabili come Wish Upon con al centro una ragazza che ottiene ciò che desidera da un carillon magico e maledetto o Black Butterfly, un thriller alla Misery non deve morire.

Il resto, eccezion fatta per il notevole Annabelle 2, horror elegante e raffinato, era un mix di fondi di magazzino e film non proprio memorabili: uno spy movie sudcoreano (Operation Chromite) o l’ineffabile Andron – Black Labyrinth, datato 2015, un incrocio trash tra Hunger Games e Saw con un cast altrettanto ineffabile (Alec Baldwin, Danny Glover e Skin). Il cinema che conta era confinato nelle arene estive tra le zanzare o andava visto all’estero. Dunkirk, per dire, che esce il 31 agosto, è nelle sale di tutto il mondo da metà luglio. In tutto il mondo non è un modo di dire: il film di Nolan è uscito in posti come Vietnam, Cambogia, Malesia, Lituania, Kuwait. Qui da noi le briciole, anzi nemmeno quelle: film mediocri che non avrebbero nessuna possibilità di funzionare sotto le maggiori festività, figurarsi a metà agosto, quando tutti sono in vacanza. Tranne noi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

La 2ª edizione del circuito organizzato da Bosch eBike Systems, con il supporto di Trek, coinvolgerà 5 Paesi europei. I percorsi sono adatti sia agli amatori sia ai professionisti. Il via dal Bike Festival di Riva del Garda a fine aprile

L'articolo Bosch eMTB-Challenge – Da aprile a settembre – Info e iscrizioni proviene da RED Live.

Marchio di fabbrica tanto quanto l’acciaio e i baffi di Tom, la grafica con i tre colori sfumati della bandiera americana ha segnato un’epoca, soprattutto nel mondo delle ruote grasse.  Era da tempo che i fan di Ritchey chiedevano di metterla di nuovo a catalogo e alla fine hanno raggiunto lo scopo, anche se in realtà […]

L'articolo Ritchey Road Logic Heritage, acciaio per pochi proviene da RED Live.

Spatola e pennello hanno sostituito casco e scarpini, ma non del tutto, perché ogni tanto Miguel Soro torna in sella, anche se con uno spirito ben diverso da quello con cui pedalava in gruppo. Lo stesso spirito che ispira le sue opere, una tecnica mista di pittura e collage che, nel caso di Bianchi, sfrutta […]

L'articolo L’arte a due ruote di Miguel Soro proviene da RED Live.

L’azienda di Mattighofen aggiunge la preziosa lettera "R" alla sua piccola sportiva, la RC 390, che diventa KTM RC 390 R. Ben più concentrata della standard nella guida sportiva, non costa poco ed è anche la base per…

L'articolo KTM RC 390 R, la piccola peste proviene da RED Live.

La multispazio PSA è disponibile per la prima volta in due diverse lunghezze, a 5 e 7 posti. Forte di una praticità che si annuncia a prova di famiglia (extralarge). E una tecnologia da berlina. Ecco tutte le informazioni ufficiali

L'articolo Citroën Berlingo, la terza generazione a Ginevra proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi