Google+

L’Europa boccia Berlinguer

dicembre 8, 1999 Mauro Mario

Una pagina a colori
per festeggiare la prima vittoria “in trasferta”
della parità scolastica.
La competente
Commissione Parlamentare
di Strasburgo annuncia
di aver discusso e accolto
le petizioni di Agesc
e Forza Italia.

A meno di un mese dalla grande manifestazione in Piazza S. Pietro, dove 200.000 persone hanno chiesto al Governo italiano il pieno riconoscimento della libertà di educazione, la competente Commissione del Parlamento europeo ha discusso e accolto le petizioni presentate dall’AGESC (Associazione Genitori Scuole Cattoliche) e da Forza Italia. Sul tema della parità scolastica l’Italia resta un “sorvegliato speciale” a livello europeo. Il 24 novembre, infatti, nella Commissione Petizioni dell’Europarlamento si è consumato il secondo atto del cosiddetto “caso Italia”, con la decisione di investire della questione la Commissione Cultura della stessa assemblea di Bruxelles. Una decisione presa con un ampio voto della Commissione (12 favorevoli, 2 contrari e 2 atenuti) al termine di un dibattito a tratti acceso, ma anche di alto profilo.

E’ un altro segnale, se mai ce ne fosse bisogno, della necessità di sanare la “grave anomalia” del nostro sistema formativo, che ci vede ultimi in Europa nell’attuazione di una vera parità scolastica, come ha confermato in una recente intervista a “La Stampa” la stessa Presidente del Parlamento europeo, Nicole Fontaine.

Appare sempre più incomprensibile l’atteggiamento del nostro Governo, che su tutte le materie si fa forte del paragone con il resto d’Europa, e tace colpevolmente quando si tratta di scuola e effettiva libertà di educazione.

Paesi molto più “laici” dell’Italia hanno da sempre riconosciuto alle famiglie il diritto alla libera scelta del percorso formativo per i propri figli, e basterebbe questa constatazione a sgombrare definitivamente il campo dall’equivoco che la battaglia per la parità sia una battaglia in difesa della scuola cattolica. Lo ha detto il Papa un mese fa, ce lo ripete oggi l’Europa: il problema è la libertà per tutti, dentro e fuori la scuola di Stato, di esercitare un diritto fondamentale della persona, della famiglia, della società.

Quanto accaduto il 24 novembre a Bruxelles rappresenta finalmente una risposta positiva a quel milione e mezzo di cittadini italiani che firmarono un anno fa la richiesta al Governo italiano di una legge di effettiva parità. Senza ricevere alcuna risposta, perché l’attuale legge in discussione alla Camera, come è noto, non intacca in modo significativo il monopolio statale dell’istruzione.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Trionfare alla Pikes Peak e riportare i riflettori sulla I.D. family, la gamma dei prototipi elettrici che ultimamente tiene banco nello stand Volkswagen durante i tutti principali Saloni. Sono queste le due missioni affidate alla strabiliante supercar I.D. R Pikes Peak, svelata nei giorni scorsi ad Alès, in Francia, città natale del leggendario Jacky Ickx. […]

L'articolo Volkswagen I.D. R Pikes Peak, un fulmine sulla vetta proviene da RED Live.

Non è usuale per Kawasaki variare sul tema a così poca distanza dal lancio di un nuovo modello, ma nel caso della Z900RS ha fatto uno strappo alla regola. La “colpa” è di Norikazu Matsumura – il designer che ha concepito la modern classic di casa Kawa -, che complice anche una certa insistenza della […]

L'articolo Prova Kawasaki Z900RS Cafe proviene da RED Live.

È l'outfit scelto dal campione Fabian Cancellara. Composto da maglia e salopette corta+ è disponibile a partire da 89,95 euro

L'articolo Gore C5 Optiline proviene da RED Live.

Costruito in Cina, non è solo mastodontico e pressoché indistruttibile, ma anche costosissimo. La meccanica è quella di un pick-up Ford mentre l'obiettivo è quello di conquistare i facoltosi petrolieri arabi o i magnati russi e cinesi

L'articolo Karlmann King <br> il SUV indistruttibile più caro del mondo proviene da RED Live.

Anlas, azienda di pneumatici turca nata nel 1974, presenta le sue prime gomme dedicate all’enduro estremo. Si chiamano Anlas Capra Extreme e rispettano il regolamento FIM.

L'articolo Anlas Capra Extreme, per correre in enduro proviene da RED Live.