Google+

Il Movimento 5 Stelle e il corto circuito dei media che finiscono per intervistare due ignari turisti scesi dal taxi

marzo 4, 2013 Marco Fattorini

Ogni movimento del leader e dei suoi affini è monitorato, annotato sui taccuini e inserito nel diario di bordo. Ma la mancanza di notizie ha esiti grotteschi

Tutti ne parlano, molti ne scrivono, in pochissimi capiscono. Il vortice impazzito di informazioni e indiscrezioni intorno al Movimento 5 stelle non accenna a placarsi. La villa di Beppe Grillo a Sant’Ilario è presidiata dai giornalisti come il Palazzo Grazioli dei tempi d’oro. Qualche giorno fa, dal cancello della dimora del comico genovese, è uscito addirittura un vassoio di caffè per alleggerire l’attesa dei cronisti. D’altronde ogni movimento del leader e dei suoi affini è monitorato, annotato sui taccuini e inserito nel diario di bordo.

Venerdì La Stampa riferiva: «Sono registrati dalle telecamere tutti i passaggi delle auto, le uscite e i rientri di Parvin Grillo, dei ragazzi, del giardiniere, dei collaboratori. L’attesa è stata interrotta prima dall’arrivo del furgone di un fiorista per la consegna di un mazzo di mimose e iris palla signora, poi dalla richiesta di un educatore di ragazzi disabili arrivato con una lettera». Poi il Grande Fratello dei media si è trasferito in Toscana, a Marina di Bibbona, nella villa al mare dove il comico si è rifugiato.

I lanci di agenzia sono tutto un programma: si va da «Grillo esce di casa, dribbla i cronisti e si toglie il cappuccio» (Adnkronos) a «Grillo nella sua villa dopo passeggiata con Stefano Benni» (Ansa). E così via, con dettagliati report condensati in uno spassoso racconto che Fabio Chiusi ha pubblicato sul suo blog. Nel frattempo domenica, giornata di apertura di Montecitorio ai cittadini, Pietro Salvatori dava conto della «ressa di giornalisti intorno ad un uomo che si dice attivista M5s e afferma che i parlamentari non fanno interviste».

Se non bastasse, il weekend è stato segnato dalla caccia al luogo in cui si sarebbe tenuto il primo conclave romano dei neoeletti M5s. Dal movimento non è trapelato nulla e le bocche cucite dei grillini hanno scatenato la curiosità dei media, riscopertisi turisti last minute nel sondare decine di hotel romani considerati papabili: dall’Ergife al Saint John. Alla fine quest’ultimo s’è rivelato il covo giusto e lì è confluito il codazzo di cronisti e fotografi che hanno intervistato un po’ tutti: dal barista dell’hotel a due ignari turisti scesi dal taxi.

Oltre a dettare l’agenda politica, lo tsunami elettorale dei Cinque Stelle ha scompaginato i piani dei media, ora nel bel mezzo di un corto circuito. Il racconto dei grillini, del leader e dei loro spostamenti ha costretto la stampa ad attrezzarsi in fretta e furia per studiare il fenomeno M5S. Con la televisione a fare il ruolo del jolly e a sfruttare, fin quando possibile, le interviste ai neoeletti in un concentrato di ingenuità e sorrisi.

D’altra parte il muro comunicativo innalzato dai grillini, già precettati dal codice di comportamento apparso sul blog di Beppe Grillo, fa buon gioco nell’alimentare la morbosità di una narrazione giornalistica che spesso vira su pieghe dietrologiche e complottistiche. Un circolo vizioso da cui non se ne esce, o forse sì. Allentando la blindatura, aprendo uno spiraglio, puntando sulla trasparenza.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.