Giudicare tutto secondo ragione e verità. Una proposta di amicizia

Ragione Verità Amicizia. In edicola il manifesto dei vent’anni di Tempi. Firmano tra gli altri Cesana, Ferrara, Tamaro, Hadjadj, Maroni, Risé, Avati

ragione-verita-amicizia-manifesto-tempi-20-anniRagione Verità Amicizia. Nel numero di Tempi in edicola, un manifesto che è una proposta di «impegno con la vita e della vita» rivolta a tutti i nostri lettori e a tutti coloro che non si rassegnano a «un’esistenza rinchiusa come un palazzo di cemento senza finestre», al «totalitarismo della maggioranza». È l’impegno a cui vogliamo dedicare questo anno, il nostro ventesimo. Avrà vivida documentazione attraverso la cronaca e l’approfondimento del settimanale e del sito, sarà l’idea guida per le iniziative della Fondazione Tempi, culminerà con un grande evento per festeggiare il nostro compleanno.

Una proposta di una amicizia piena di verità e di ragione, perché «a sfasciare sono buoni tutti», ma «se la vita non è data è rubata». A noi invece interessa «vagliare tutto e trattenere il valore», come sanno i nostri affezionati “tempisti” che per questo non ci hanno abbandonato in questi due formidabili decenni di studio e di battaglia. Ci interessa, con chi ci sta, chiunque sia, «giudicare tutto senza timori, complessi e conformismi».

Ed è proprio questa la proposta che vogliamo rivolgere a tutti con il nuovo numero di Tempi. Ragione Verità Amicizia. Hanno già sottoscritto il manifesto, tra gli altri, Giancarlo Cesana, Giuliano Ferrara, Susanna Tamaro, Fabrice Hadjadj, Roberto Maroni, Claudio Risé, Pupi Avati. E vi assicuriamo che ci sarà spazio per tutti in questa invincibile compagnia. Perciò andate in edicola, abbonatevi. Ne vedremo delle belle.