Google+

Gioie e dolori davanti al videoterminale

novembre 10, 1999 Valentino Egidio

Vai di corpo di Egidio Valentino

Sono uno dei tanti videodipendenti di Internet e al termine delle mie navigazioni virtuali spesso avverto un fastidioso bruciore agli occhi (che a volte si accompagna anche a mal di testa). È forse colpa delle radiazioni emesse dal video? Quali sono i rischi che corro? Salvatore Marino, Milano Parlando dei rischi di eventuali malattie correlate all’utilizzo del videoterminale, gli studi finora svolti hanno escluso l’insorgenza di patologie a carico dell’apparato visivo. La dose di radiazioni emesse dallo schermo del vdt sono infatti dell’ordine di grandezza della radiazione naturale di fondo dell’ambiente. I disturbi rilevabili con maggior frequenza sono sintomi di fatica visiva (sindrome astenopica) e sintomi a carico dell’apparato muscolo scheletrico, problemi che si possono prevenire con un utilizzo corretto del vdt e con un posto di lavoro disposto in modo adeguato (ergonomico):
– lo schermo deve essere regolabile e posto in posizione da evitare i riflessi a una distanza di 50-70 centimetri;
– la tastiera deve essere autonoma, mobile e va posizionata in modo da consentire un corretto appoggio dei polsi (per evitare sovraffaticamento degli arti superiori);
– il tavolo da lavoro deve avere dimensioni adeguate e uno spazio sufficiente per l’alloggiamento degli arti inferiori al fine di consentire una posizione comoda per l’operatore;
– il sedile deve essere confortevole, sicuro e regolabile in altezza. La posizione corretta di lavoro è quella di star seduti appoggiando la schiena al supporto lombare, la cui inclinazione deve essere compresa tra 90 e 110 gradi; bisogna poi regolare l’altezza del sedile in modo che i piedi appoggino bene sul pavimento e le ginocchia abbiano un angolo di 90 gradi.

In conclusione per utilizzare il vdt in maniera corretta bisogna: organizzare il posto di lavoro ergonomicamente, utilizzarlo senza affaticare eccessivamente l’apparato visivo e muscolo scheletrico – a tal proposito il consiglio è quello di fare delle pause avendo cura di cambiare postura (si suggerisce di fare qualche passo) e di mettere a riposo l’apparato visivo utilizzando la visione da lontano.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.