Vivisezione. Tutte le foto (false) della propaganda animalista

Per gentile concessione di Pro-Test Italia, pubblichiamo una raccolta di immagini che testimoniano che ciò che circola su internet per attaccare la sperimentazione animale spesso, in realtà, è falso o decontestualizzato. Le foto sono state utilizzate nel corso della conferenza che lo scorso 14 gennaio si è svolta in Senato per dare voce a ricercatori e scienziati. Questa arriva dalla pagina Facebook «L'olocausto animale». L'immagine è tratta in realtà dal Film «Una lucertola nella pelle di donna» del 1971, come si nota anche dalle recensioni on line. I cani sono pupazzi creati da Carlo Rambaldi, artista del campo cinematografico, famoso per aver creato E.T. Questa foto arriva invece dalla pagina «Eco(R)esistenza»: riporta un coniglio con una forte irritazione cutanea e perdita di pelo, causate dall'uso dell'animale nella sperimentazione di cosmetici. Sul sito di una clinica veterinaria troviamo però la stessa foto. E qui rappresenta un coniglio con un'infezione da Soroptes Cuniculi (Scabbia del coniglio). Altra foto: stavolta è presentato un cane con grave irritazione cutanea e lesioni, portata anche a supporto della campagna contro il laboratorio di «Green Hill». La foto però si riferisce ad un cane ammalato di rogna, in un canile spagnolo. Qui invece vediamo alcuni gatti distesi supini e legati a supporti metallici: «Questo è ciò che si sostiene quando si acquistano cosmetici», si legge nel testo a supporto. In realtà, l'immagine arriva da un articolo che parla della sterilizzazione dei gatti randagi in Florida. Quest'altra immagine arriva dalla pagina Facebook della sezione italiana dell'Animal Liberation Front: uno scimpanzé legato chiuso in una struttura metallica, tende le braccia verso i ricercatori. «Serve alle case farmaceutiche», si legge nel testo. L'animale in questione in realtà è HAM, lo scimpanzé che nel 1961 fu fatto volare nello spazio. Foto usata per la campagna firme «Stop Vivisection», che si è conclusa lo scorso novembre. Anche qui però è usata l'immagine di una scimmia dei primi lanci spaziali sperimentali. Si ringrazia Pro-Test Italia.

Video

Lettere al direttore

Foto

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist