Sul blog di Beppe Grillo spiegano come si estrae la carta dalla cacca di elefante


Su “La Cosa”, lo streaming del M5S, intervistano Davide Bertelli che spiega come fare la carta estraendola dalla cacca di elefante (segnalato da Pietro Salvatori). Ecco il testo: «Il futuro è nella cacca. Almeno quello della carta. C’è una cartiera che pesa sei tonnellate, non ha bisogno di manutenzione e produce tutto il giorno. Vive in Africa e in India e ha la proboscide. Un elefante è capace di produrre carta, con un piccolo aiuto da parte nostra: è la carta di cacca di elefante. Si avete capito bene: è’ bella, robusta e non puzza. In più, la produce in Sri Lanka una cooperativa che aiuta le popolazioni del posto. In Italia, la cooperativa Vagamondi la importa e permette anche di acquistarla online. Si può usare cacca per fare la carta. Non tutta quella che serve, ma almeno un po’. Potrebbe essere, per esempio, la carta dei quaderni per i bambini. O quella delle multe che danno i vigili urbani. La cooperativa sociale Vagamondi è rivolta in particolare alle donne italiane e straniere che si trovano in una condizione di disagio sociale ed economico e che, a seguito della gravidanza, non hanno possibilità di trovare lavoro non sapendo dove lasciare il figlio. Queste donne con i loro bambini trovano un ambiente protetto e un’educatrice a loro disposizione. Ai microfoni di Reset Radio Davide Bertelli ci racconta le curiosità legate a questa incredibile attività di commercio equosolidale».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •