La tutela della vita nell’ordinamento giuridico italiano


Nell’anno del quarantennale della legge 194/1978 che ha legalizzato l’aborto e a pochi giorni dalla pronuncia della Corte Costituzionale sul “caso Cappato” in tema di suicidio assistito, il Centro Studi Rosario Livatino, nel pomeriggio del giorno 16 novembre, dalle ore 15:00, presso l’Aula Magna della Corte Suprema di Cassazione, in Piazza Cavour in Roma, organizza un convegno, in corso di accreditamento presso l’Ordine degli Avvocati di Roma, dal seguente titolo ed argomento:“ La tutela della vita nell’ordinamento giuridico italiano ”.

Introduce i lavori il Ch.mo Prof. Filippo Vari, Ordinario di Diritto costituzionale presso l’Università Europea di Roma;

porgeranno i saluti il Dott. Giovanni Mammone, Primo Presidente della Corte Suprema di Cassazione e il Dott. Francesco Minisci, Presidente nazionale dell’Associazione Nazionale Magistrati.

Relazionerà il Ch.mo Prof. Avv. Mauro Ronco, Professore emerito di Diritto Penale presso l’Università di Padova e Presidente del Centro Studi Rosario Livatino.

Seguiranno gli interventi programmati di:

Dott.ssa Paola Braggion, Magistrato e componente del Consiglio Superiore della Magistratura;
Dott. Giuseppe Marra, Magistrato addetto al Massimario della Corte Suprema di Cassazione;
Dott. Giacomo Rocchi, Magistrato della Corte Suprema di Cassazione.

I lavori saranno coordinati dal Dott. Domenico Airoma, Magistrato e Vicepresidente del Centro Studi Rosario Livatino e dal Dott. Alfredo Mantovano, Magistrato e Vicepresidente del Centro Studi Rosario Livatino.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •