Femen a Notre Dame simula suicidio. La gente: «Vergognati»


Un’attivista del gruppo Femen si è recata oggi nella cattedrale di Notre Dame, a Parigi, dove ieri si è suicidato lo scrittore Dominique Venner, contrario alle nozze omosessuali approvate recentemente in Francia. L’attivista delle Femen ha estratto una pistola giocattolo e si è fatta fotografare simulando di suicidarsi con un colpo in bocca, come ieri ha fatto lo scrittore Venner, nella stessa cattedrale. Sul seno la giovane ha scritto in inglese: «May fascism rest in hell», «che il fascismo riposi all’inferno». Ha poi urlato «morte al fascismo» e «crediamo negli omosessuali», scritta che appariva anche sulla sua schiena. I media riferiscono che alcuni turisti stranieri le hanno gridato: «Vergogna».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •