Black Lives Matter, sfigurata Madonna Nera in Olanda


madonna nera breda

Alcuni attivisti del movimento Black Lives Matter hanno sfregiato l’immagine della Madonna di Częstochowa a Breda, città del sud dell’Olanda. Il mosaico che riproduce il ritratto della Madonna Nera conservato nel santuario di Jasna Gora, in Polonia, è stato eretto a Breda nel 1954, come atto di ringraziamento per la liberazione della città dai nazisti. La città, infatti, fu liberata il 29 ottobre 1944 dall’esercito polacco.

Il movimento Blm ha inscenato proteste in tutto il mondo occidentale dopo l’uccisione negli Stati Uniti di George Floyd e dappertutto ha promosso la rimozione di statue, libri, film, canzoni nel nome dell’«uguaglianza razziale» e contro la discriminazione delle persone di colore.

Paul Depla, sindaco di Breda, ha condannato il vandalismo «che rattrista in modo particolare la comunità polacca locale, che tiene in grande considerazione il monumento». Anche gli organizzatori di una recente protesta per la giustizia razziale hanno condannato il gesto. «Questo è un insulto alla comunità polacca», ha dichiarato Frans Ruczynski, l’ex direttore del museo Generale Maczek, intitolato al generale che liberò Breda dai nazisti. «Il popolo polacco è molto religioso. Perché ferirlo? Non riesco a capire. La Madonna Nera non ha niente a che vedere con l’oppressione».

Le autorità di Breda hanno promesso di rimuovere rapidamente i graffiti alla base del mosaico, ma per quanto riguarda lo spray che ha sfigurato il mosaico sarà molto più difficile e richiederà il lavoro di esperti in restauro.