Altai & Jonson, detectives in bianco e nero

Copertina del volume BD, per la collana Altafedeltà, con un disegno apposito di Cavazzano del 2006 (anno di pubblicazione). Autocaricatura di Cavazzano insieme a Sclavi. I rapporti sono molto amichevoli. Il disegnatore dice infatti: \\\\\\\\\\\\\\\"Muoviti a scrivere che ho bisogno di sghei!\\\\\\\\\\\\\\\" Vigentta di grande impatto a tutta pagina, in cui i due protagonisti sfondano ogni spazio bianco possibile delle vignette, mentre il resto è definito solo da onomatopee, nel buio della stanza. Da \\\\\\\\\\\\\\\"Notte senza luna\\\\\\\\\\\\\\\", Corriere dei ragazzi n. 10 del 1976. Titolo enorme incasellato in una semi-locandina con venature psichedeliche, in una storia ambientata nel mondo musicale e nello show-biz degli anni '70. Da \\\\\\\\\\\\\\\"Shane\\\\\\\\\\\\\\\", Corriere dei ragazzi n.50 del 1975 Significativa sequenza di tre vignette fisse, con altre che si muovono verso il basso indicando il movimento, mentre l'incendio divampa. Da \\\\\\\\\\\\\\\"L'inferno del \\\\\\\\\\\\\\\"Paradiso\\\\\\\\\\\\\\\"\\\\\\\\\\\\\\\", Corriere dei ragazzi n. 31 del 1976 Una vignetta tratta da una delle ultime storie della coppia. I personaggi paiono invecchiati e ancor più arrabbiati con il mondo, rimanendo pur sempre \\\\\\\\\\\\\\\"puri e duri\\\\\\\\\\\\\\\". Da \\\\\\\\\\\\\\\"Fibrillazione\\\\\\\\\\\\\\\", Il mago n.76 del 1978 Un altro personaggio che irrompe nella gabbia delle vignette per spezzarla. Si noti lo sguardo serio di Altai & Johnson, disillusi eroi metropolitani. Inoltre, lo \\\\\\\\\\\\\\\"Yeah\\\\\\\\\\\\\\\" di Altai può tradursi in molte anidre diverse… Da \\\\\\\\\\\\\\\"Una strana storia\\\\\\\\\\\\\\\", Corriere dei ragazzi n.16 del 1976 Iconica vignetta di presentazione del duo, fatta per l'ultima storia, \\\\\\\\\\\\\\\"La camera chiusa\\\\\\\\\\\\\\\", pubblicata su Orient Express nel 1985, sei anni dopo la chiusura della serie. Si vede come il tratto sia molto più morbido e i personaggi più giovani. L'uso delle didascalie in Sclavi resta sempre lo stesso, ironico e flessibile.

Video

Lettere al direttore

Foto

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist