Google+

C’è una disciplina in cui non ci batte nessuno. Il tifo anti-nazionale

agosto 20, 2017 Fred Perri

Gente che tifa perché le Ferrari escano di pista, gente che ce l’ha con Federica Pellegrini perché non è simpatica. Fosse anche la più stronza del mondo, avercene di atlete come lei

tifosi Italia ansa

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – All’Olimpiade (al singolare, eh) di Atlanta vado nell’ufficio del Coni a guardare alla tv una gara di scherma. A un certo punto arriva un collega romano e si mette a fare il tifo contro l’Italia. Travolto dallo spirito olimpico, gliene chiedo conto. E quello, con fare da bullo: «Embé? Perché, non si può?».

Urca, certo, si può, anzi si fa, in continuazione. È lo sport nazionale. Gente che tifa perché le Ferrari escano di pista, gente che ce l’ha con Federica Pellegrini perché non è simpatica. Fosse anche la più stronza del mondo, avercene di atlete come lei. E la Ferrari? Uno dei pochi nomi italiani conosciuti ovunque.

C’è un tale molto celebrato, molto ascoltato, su un noto settimanale, che ha una rubrica che si chiama proprio l’anti-italiano. Noi siamo il popolo che si odia e che odia chi ottiene risultati. Proprio Enzo Ferrari ammoniva: «Ricordatevi, in questo paese vi perdonano tutto, tranne il successo».

Intanto, persi in queste quisquilie, assistiamo al blocco francese attorno ai loro cantieri navali. La France, patria della liberté (e del resto) respinge i migranti con minima opposizione interna. Una volta Vittorio Sgarbi in trasferta a Parigi venne preso a male parole. Grande giubilo in Italia. Se Sgarbi avesse avuto l’accento sulla i e a insultarlo fossimo stati noi, Parigi avrebbe mandato la flotta a cannoneggiare Roma. E poi vi chiedete ogni volta perché non contate un cazzo.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.